Loading...

Prosciutto cotto: si può mangiare a dieta?

prosciutto cottoIl prosciutto cotto è una pietanza che non è tradizionalmente italiana, che però, dopo essere stata importata dalla Francia, è diventata prepotentemente parte della nostra dieta. Si tratta di quello che si considera, almeno tradizionalmente, un insaccato sano, ed è per questo motivo che spesso finisce anche nei piatti dei bambini, anche di quelli in tenerissima età.

Chi è a dieta però potrebbe volere e dovere stare più attento a quello che consuma, ed è per questo che abbiamo deciso di preparare uno speciale per rispondere alla domanda di inizio articolo: il prosciutto cotto si può consumare a dieta? Oppure andrebbe evitato? Vediamolo insieme.

Calorie? Ok

Il prosciutto cotto, non essendo sottoposto a salatura come gli altri insaccati, ha un contenuto calorico più basso. Parliamo di circa 160 calorie per 100 grammi di prodotto, quantità che è dovuta (ad esempio rispetto al prosciutto crudo) ad un maggiore quantitativo di acqua che rimane all’interno del prodotto stesso. Si tratta dunque di uno degli insaccati con il più basso contenuto calorico tra quelli che troviamo in negozio.

Sul piano delle calorie dunque semaforo verde: se volete portare in tavola per forza un insaccato, è probabilmente al prosciutto cotto che dovrete rivolgervi.

Come al solito, però, la salubrità di un alimento non può essere giudicata esclusivamente da quello che è il contenuto calorico. Continuate a leggere.

Si tratta pur sempre di carni conservate

Le carni conservate non stanno vivendo un buon momento. Dopo essere state la base della dieta di tantissime persone, sono state messe praticamente al bando dall’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Questo perché nelle carni conservate (indipendentemente da quelli che sono i processi di conservazione), si vanno ad innescare dei meccanismi che rendono il prodotto, anche se in misura quasi irrilevante, cancerogeno.

Dato che organizzando la nostra dieta non dovremmo badare esclusivamente a quello che è il contenuto calorico, ma anche all’aspetto più generale del prodotto, si tratta di un’eventualità da tenere bene in conto.

Preferire le carni fresche

Il prosciutto cotto si può sicuramente consumare a dieta, anche se il nostro invito, che rinnoviamo anche in questa circostanza, è quello di preferire, quando possibile, le carni fresche. Si tratta di prodotti generalmente più salubri e più indicati per qualunque tipo di dieta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons