Loading...

Dieta Rina: cos’è e come funziona

dieta rinaLe diete bizzarre non arrivano più soltanto dagli Stati Uniti. La sorpresa degli ultimi tempi è infatti la Dieta Rina, nata in Romania e popolarissima non solo in quel paese, ma anche in Repubblica Ceca, Russia, Bosnia, Serbia, Bulgaria e, da qualche tempo, anche in Germania.

Si tratta di una dieta, lo ribadiamo, bizzarra, che prevede la rigida divisione degli alimenti in categorie, che verranno consumate una al giorno.

Vediamo insieme se le promesse (decisamente importanti) vengono mantenute e se può avere senso seguire questo tipo di regime alimentare.

Le premesse

Le premesse sono davvero importanti. La dieta Rina infatti promette di farvi perdere anche fino a 25 kg in 90 giorni. Funzioni o meno, si tratta di qualcosa che non dovrebbe essere perseguito, se non nei casi di obesità estremamente grave e comunque sempre sotto lo strettissimo controllo del medico.

Come funziona?

Si tratta di una dieta dissociata, che prevede cicli da 4 giorni. Si ripetono di continuo, nell’arco dei 90 giorni canonici, sempre gli stessi 4, che seguono il piano che trovate tra pochissimo.

Il primo giorno: le proteine

Il primo giorno del ciclo è riservato alle proteine. Si parte con una colazione a base di frutta fresca, per poi mangiare carne magra, pesce o anche carne rossa, il tutto però cotto o alla griglia o al vapore, senza l’aggiunta di grassi.

In questo giorno si possono anche mangiare 3 uova (bollite).

Anche a cena si mangiano proteine: carne o pesce, ma possibilmente in misura minore rispetto al pranzo.

Il secondo giorno: i carboidrati complessi

In questo giorno si consumano i carboidrati complessi: via dunque alle verdure, alla frutta, al riso, all’orzo, all’avena, alla quinoa. In questo giorno si possono anche consumare i legumi che si preferiscono.

Il terzo giorno: i carboidrati semplici

Il terzo giorno è quello dei carboidrati semplici. Si consumano frutta, pizza, cereali, pasta, dolci. A cena è previsto anche un pezzetto di cioccolato o una fetta di torta, per chi la gradisce.

Il quarto giorno: le vitamine

Il quarto giorno è riservato invece alla frutta. Si può mangiare la frutta, quella che si vuole, quanta se ne vuole.

Niente quantità

Come avrete notato, in questa dieta non sono segnalate le quantità. Questo perché non c’è alcun tipo di limite a quello che si può mangiare, anche se comunque si tratta di roba senza calorie aggiunte e senza condimenti.

Si può sicuramente dimagrire con questa dieta, ma sulla sua bontà e sul suo equilibrio i nostri nutrizionisti hanno più di qualche dubbio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons