Loading...

Pasta fatta in casa: va bene per la dieta?

pasta a manoLa pasta fatta in casa è uno dei piaceri di noi italiani: è straordinaria sia per chi finisce per mangiarla, sia per chi passa qualche ora, rilassandosi e lavorando, in cucina. Tuttavia questa categoria merceologica è finita di recente sul banco degli imputati, soprattutto a causa di quello che è un autentico attacco ai carboidrati e a quello che ne è il cibo simbolo, ovvero la pasta.

In questo articolo ci occuperemo appunto della pasta fatta in casa e del suo rapporto con ogni tipo di dieta. Vediamo insieme se possiamo consumarla o se dovremo cercare di limitarla (o eliminarla completamente).

Pronti? Si parte verso la tradizione.

Non ci sono troppe differenze con quella secca

Quello che ci preme indicare immediatamente è che non ci sono grosse differenze tra la pasta fatta in casa e quella comprata al supermercato, almeno a livello nutrizionale. Si tratta infatti di alimenti che circa contengono 300 calorie per porzione (prendiamo a riferimento circa 80 grammi di prodotto secco) e che basano il loro apporto calorico principalmente sui carboidrati.

Non si tratta di un cibo ottimale per la dieta, perché denso di calorie, ma questo non vuol dire che dovremo metterci a fare gli estremisti e dunque eliminare tutte le porzioni di pasta dal nostro piano settimanale.

Il miglior cibo a base di carboidrati

Quello che ci preme infatti sottolineare è che la pasta (fatta in casa o meno) è uno dei migliori cibi a base di carboidrati che possiamo aggiungere alla nostra dieta. Ci mantiene, a parità di calorie, sazi a lungo (almeno rispetto a pane bianco e riso), è pratica da cucinare e se condita con sughi non troppo pesanti non è poi neanche troppo calorica.

Meglio quella all’uovo?

La pasta all’uovo, che ha un contenuto proteico più elevato grazie all’uovo contenuto nell’impasto, è più saziante e soprattutto ha un profilo calorico più variegato. Secondo i nostri nutrizionisti sarebbe da preferirsi a quella farina e acqua, soprattutto se si sta cercando di assumere meno calorie possibili dai carboidrati.

Anche qui, è da sottolineare, non ci sono differenze di sorta tra quella secca comprata, quella fresca comprata e quella fatta in casa. Noi consigliamo l’ultima, quantomeno per la genuinità degli ingredienti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons