Loading...

Quanto si dimagrisce camminando? Guida allo sport per principianti

camminare dimagrireNon serve necessariamente passare ore e ore in palestra, oppure correre come un podista, per perdere peso. Spesso i piccoli passi sono quelli più importanti per tornare in forma ed è proprio per questo che abbiamo deciso di parlarvi di quello che è il potere dimagrante della camminata.

Sì, perché davvero non è necessario (e nemmeno utile) trasformasti in fondisti per perdere qualche chilo. Vediamo insieme come funzionano i meccanismi di dimagrimento legati all’attività fisica leggera.

Camminare: perché sì?

Il nostro corpo, soprattutto se non perfettamente in forma, farà un grande sforzo per consentirci di camminare. Già cominciare a camminare ad una velocità di 4–5 km/h, tanto per cominciare, ci permetterà di bruciare una buona quantità di calorie senza patire troppo lo sforzo.

Si tratta di qualcosa che può aiutarci a dimagrire? Certo che sì, per un duplice ordine di motivi:

  • Camminando si bruciano tante calorie, solo leggermente meno di quelle che consumeremmo correndo a velocità sostenuta. Questo vuol dire che ci ritroveremo tante calorie sul bilancio, il che si traduce in chili in meno e nella possibilità di mangiare qualcosina di più;
  • La camminata è un ottimo modo per ricominciare a fare sport, soprattutto se si è stati fermi per tanto tempo: non si tratta di uno sport particolarmente impegnativo e può essere il punto di inizio di uno splendido ritorno nello sport.

Importante andare alla distanza

Quello che è importantissimo per chi cammina per dimagrire è sicuramente cercare di andare alla distanza: a poco serve camminare per 5 minuti al giorno se si vuole davvero buttare giù del grasso.

Bisogna cercare di prolungare le nostre sessioni fino a circa 30 minuti (almeno) per cominciare a vedere qualche risultato a livello fisico.

Ogni quanto allenarsi?

È inutile, se non dannoso, cercare di camminare per dimagrire tutti i giorni: un piano che si rispetti dovrebbe prevedere un allenamento del genere per circa 3 volte a settimana, alternando un giorno sì e un giorno no.

Con il tempo, e una volta che sentiremo la nostra andatura ormai essere sicura, potremo cercare di incrementare non le sedute, ma il ritmo al quale camminiamo: in questo modo andremo a bruciare, a parità di tempo impiegato, più calorie, per un effetto dimagrante ancora più intenso.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons