Loading...

Si possono mangiare i cachi durante la dieta?

cachi dietaIl frutto del cachi è uno dei più popolari durante l’autunno, unica stagione in cui si può trovare, almeno nel nostro paese. Deve la sua popolarità al suo gusto dolce, alla sua consistenza superlativa e soprattutto al suo potere saziante.

Un cachi consumato come spuntino o a metà mattinata è in grado di riempire lo stomaco e soddisfare il palato: si tratta dunque di qualcosa che potrebbe andare per la maggiore anche tra chi è a dieta.

Ma il cachi si può mangiare a dieta? Oppure bisognerebbe passare la mano? Ci sono controindicazioni? Vediamolo insieme.

Le calorie

I cachi non sono poveri di calorie, sono infatti tra i frutti più calorici che possiamo incontrare tra gli scaffali del supermercato. Ogni 100 grammi di prodotto apporta circa 75 calorie, una quantità sicuramente importante e di cui tenere conto quando stiamo affrontando una dieta.

Il grosso delle calorie, tra le altre cose, proviene da zuccheri e dunque da carboidrati, circostanza che può causare problemi a chi sta seguendo particolari regimi dietetici, dei quali parleremo tra pochissimo.

Un punto a favore: il contenuto in fibre

Non è tutto negativo però, il cachi. Ha un buon contenuto in fibre (circa 3 grammi ogni 100 grammi di prodotto), che aiuta sia a sentirsi più sazi sia, cosa più importante per chi è a dieta e anche per chi non lo è, a mantenere una regolarità intestinale anche in periodi in cui si mangia meno.

Non adatto alle diete low-carb

Il cachi non è assolutamente adatto all’alimentazione di chi cerca di seguire regimi low-carb: il suo contenuto in zuccheri e dunque in carboidrati è importante ed è per questo motivo che chi vuole limitare al massimo gli zuccheri dovrà eliminare necessariamente questo frutto dalla propria dieta.

Tante vitamine e sali

Nel giudicare la bontà di un alimento, non dobbiamo però fermarci a quello che è il suo profilo calorico. È necessario anche analizzare altri aspetti, come in questo caso, e ricordare al lettore che il cachi contiene ad esempio:

  • Tanta vitamina C;
  • Magnesio;
  • Fosforo;
  • Calcio;
  • Sodio;
  • Selenio;
  • Manganese.

Si tratta di nutrienti fondamentali per la nostra salute e che devono essere tenuti in considerazione quando scegliamo se mangiare o meno un cachi.

In chiusura, possiamo dire che il cachi non è esattamente un alimento dietetico, ma può essere consumato, con attenzione, comunque durante un regime dietetico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons