Loading...

Il tonno al naturale si può consumare a dieta?

tonno naturaleQuando parliamo di tonno al naturale, ci riferiamo al prodotto inscatolato, venduto praticamente in tutti i supermercati del mondo, al quale non è stato aggiunto alcun tipo di grasso.

Si tratta di un prodotto che viene proposto spesso dalle aziende produttrici come qualcosa di adatto a chi è a dieta, ma è tutto vero? Si può mangiare il tonno al naturale durante la dieta? Oppure c’è bisogno di cercare di limitare il consumo di questo prodotto? Vediamolo insieme.

Buon monte calorico

Le calorie del tonno al naturale sono decisamente ok, anche per chi sta seguendo una dieta piuttosto restrittiva. Ci sono circa 100 calorie in ogni 100 grammi di prodotto: il grosso è da imputare alle proteine, contenute in ottima percentuale in questo prodotto. Parliamo ovviamente del peso scolato, che dovremo andare a considerare dopo aver rimosso per quanto possibile l’acqua contenuta nella scatola.

Si tratta di uno dei migliori rapporti proteine-calorie che potrete trovare in commercio ed è per questo motivo che, almeno in questo senso, il tonno al naturale dovrebbe essere considerato come ok per chi è dieta.

Ottimo da solo, o anche con un po’ di pasta

La pasta col tonno può essere considerata un ottimo piatto unico per chi sta cercando di perdere qualche chilo. 70 grammi di pasta, un cucchiaio d’olio e 100 grammi di tonno fanno un primo piatto molto nutriente, da riempire la casella del pranzo permettendoci di avere sia un buon apporto di carboidrati, sia un buon apporto di proteine. Il tonno è un alimento molto nutriente e saziante, e questo è un altro punto a favore di questo alimento e del suo utilizzo in un regime dimagrante.

Meglio fresco, quando possibile

Ad ogni modo è sicuramente meglio andare a consumare il prodotto, quando possibile, fresco. Il tonno in scatola è comunque un prodotto che subisce delle lavorazioni industriali che ne peggiorano il profilo nutritivo e, chi ha a disposizione nei paraggi della propria casa una buona pescheria, dovrebbe sicuramente orientarsi verso il prodotto fresco non conservato.

Stesse calorie, stesse proteine, ma gusto e carni sicuramente migliori e più salubri. Per quanto riguarda il dimagrimento non c’è alcuna differenza: entrambi i prodotti hanno lo stesso identico monte calorico e sono entrambi più che consigliati per chi vuol buttare giù qualche chilo di troppo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons