Loading...

Dieta per Cirrosi Epatica: funzionamento e piano

cirrosi epaticaLa cirrosi epatica è un tipo di malattia cronica che degenera le cellule del fegato e causa la perdita delle funzioni dell’organo. La cirrosi epatica ha una serie di cause scatenanti, tra cui:

  • Infezione da epatite B;
  • Infezione da epatite C;
  • Abuso di alcolici;
  • Malattie autoimmuni che causano cirrosi;
  • Patologie relative al metabolismo;
  • Morbo di Wilson;
  • Malattie vascolari;
  • Emocromatosi;
  • Intossicazioni.

La forma di cirrosi più comune è la cirrosi causata da abuso di alcolici, anche se ad oggi ogni tipo di cirrosi ha una specifica classificazione relativa alla causa che la scatena. Talvolta l’alcol non è associato direttamente alla cirrosi, ma è solo la causa scatenante di una patologia già esistente. Contrariamente a quanto si pensava qualche anno fa, il rischio di cirrosi non è riservato solo a chi abusa di alcol.

Sintomi e terapia

sintomi più comuni della cirrosi epatica sono:

  • Anoressia;
  • Perdita di peso e massa muscolare;
  • Ittero;
  • Prurito;
  • Dolore addominale;
  • Gonfiore addominale;
  • Edema;
  • Problemi alla coagulazione;
  • Sanguinamento;
  • Ascite;
  • Peritonite;
  • Varici;
  • Emorragie gastrointestinali;
  • Encefalopatia;
  • Insufficienza renale;
  • Tumore del fegato;
  • Trombosi.

La terapia di solito prevede:

  • Dieta equilibrata;
  • Farmaci;
  • Riposo.

La cirrosi è una malattia irreversibile e spesso evolve in carcinoma. È possibile rallentare il decorso della malattia favorendo la rigenerazione del fegato, ma questo è possibile solo se la malattia non è in uno stadio troppo avanzato. Una dieta equilibrata è fondamentale per gestire i sintomi della malattia.

Dieta per la cirrosi

La dieta per la cirrosi è associata alle particolari condizioni cliniche del soggetto e del suo stato di salute, in alcuni casi è necessaria una nutrizione artificiale. La dieta per la cirrosi può migliorare la malattia se vengono seguiti specifici accorgimenti, come:

  • Riduzione del consumo di sodio;
  • Consumo di carboidrati complessi;
  • Riduzione del consumo di grassi;
  • Consumo di frutta e verdura in quantità.

È consigliabile evitare anche sottaceti, salse, cibi pronti, dado da brodo, molluschi e soprattutto cibi irritanti e bevande alcoliche, troppo zuccherine o gassate. Sono invece consentiti: integratori di vitamine A, D, E e K; integratori di minerali come calcio, magnesio e potassio; assunzione di probiotici.

probiotici aiutano l’intestino e riducono i livelli di ammonio, inoltre metabolizzano l’azoto e aiutano il ripristino della flora batterica. Per la dieta adatta alla cirrosi è assolutamente necessario rivolgersi ad un medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons