Loading...

Dieta per la prostatite: il piano completo

prostatiteLa prostata è un organo maschile: è infatti una ghiandola esocrina che ha un ruolo determinante nella costituzione del plasma seminale, ovvero il liquido che alimenta e veicola gli spermatozoi. La prostata risente parecchio dell’invecchiamento dell’organismo e può ritrovarsi a soffrire di:

  • Prostatiti (infiammazioni della prostata);
  • Ipertrofia prostatica;
  • Tumore alla prostata.

Le prostatiti in genere sono causate da un’infezione e a volte sono provocate dall’utilizzo di un catetere, ad esempio dopo un’operazione. La prostatite può verificarsi anche dopo un contagio sessuale o a seguito di un reflusso di urina con batteri aggressivi. In alcuni casi la prostatite appare a seguito di un’infezione intestinale.

Esistono anche prostatiti non infettive ovvero abatteriche. Questo tipo di prostatite è meglio conosciuto come prostatosi. In caso di infezione dovuta ai batteri, la terapia prevede somministrazione di antibiotici, ma in molti casi la semplice dieta può essere un aiuto fondamentale per combattere la malattia.

La dieta per la prostatite

Bisogna innanzitutto optare per un regime alimentare ricco di liquidi e di cibi di facile digestione. Alimenti poveri di grassi e ricchi d’acqua sono i più funzionali per sconfiggere la malattia. La dieta aiuta a:

  • Ridurre l’infezione;
  • Aiutare la minzione;
  • Prevenire le recidive.

Una dieta corretta per la prostatite è a base di:

  • Fibre;
  • Liquidi;
  • Lipidi insaturi;
  • Cereali;
  • Frutta e verdura fresche;
  • Cibi integrali.

Vanno assolutamente evitati:

  • Alcol;
  • Caffè;
  • Cibi troppo grigliati;
  • Spezie e peperoncino;
  • Cioccolata;
  • Bibite eccitanti;
  • Bibite gassate.

Per eliminare i problemi causati dalla prostatite, si consiglia inoltre di evitare assolutamente il fumo. Il fumo incoraggia le infiammazioni ed è un potente vasocostrittore. È inoltre consigliabile una leggera attività fisica quotidiana che aiuti il corpo ad eliminare le tossine.

Ricordiamo sempre di reidratarsi con acqua in seguito a qualsiasi attività per evitare che la disidratazione affatichi e infiammi ulteriormente la prostata. Non per tutti i casi esiste una dieta unica: se avete una prostatite dovuta a problemi intestinali, dovrete seguire una dieta adatta ad un altro tipo di problematica.

Il vostro medico saprà di certo indicarvi quale dieta sia più adatta a voi. Non evitate mai di parlare al medico di patologie relative alla prostata. A volte potrebbero essere spia di un carcinoma che, se diagnosticato in tempo, può essere gestito con una certa velocità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons