Loading...

Dieta Dott. Mozzi: funzionamento e menù d’esempio

mozziPiero Mozzi è un medico che propone un particolare tipo di cura che passa attraverso l’alimentazione. Pare che il consumo di cibi giusti aiuti a preservare e a migliorare la salute. Esistono persone che sono riuscite a guarire da tanti tipi di malattie semplicemente cambiando regime alimentare. Di certo non è un dogma, ma ad oggi siamo certi che l’alimentazione ci condiziona e ci influenza molto più di quanto pensiamo.

Il cibo giusto aiuta a guarire tanto quanto quello errato porta ad ammalarci (esempio: se siamo geneticamente predisposti ad ammalarci di fegato, di certo consumare alimenti grassi o fritti non ci aiuterà ad evitare o a guarire dalle malattie al fegato). In questa frase si può riassumere tutta la teoria del dottor Mozzi. Non importa chi siate e cosa facciate, se volete provare a migliorare il vostro stile di vita continuate a leggere questo articolo.

La dieta Mozzi è molto variegata, l’accorgimento principale è che alcuni alimenti sono considerati pericolosi. Ad esempio latticini e cereali sono tra i principali responsabili di una serie di problemi e malattie che affliggono moltissime persone. La dieta Mozzi va scelta a seconda del proprio gruppo sanguigno per far sì che il corpo reagisca correttamente al nuovo regime alimentare.

Gruppo sanguigno e dieta: perché?

Il corpo, quando avverte un pericolo, aziona un vero e proprio meccanismo di difesa. Esistono particolari cibi che il corpo riconosce come nemici a causa delle particolari reazioni chimiche (dovute agli antigeni che difendono il corpo dalle malattie) che avvengono nel corpo.

Essendo gli antigeni contenuti anche nel cibo, il sistema immunitario può vederli e schedarli come buoni o cattivi. L’operazione che avviene è la stessa di quando il corpo si difende da batteri e virus. Nel caso in cui un cibo sia riconosciuto come cattivo, il corpo inizierà a difendersi. Questo meccanismo porterà la persona a soffrire di alcune patologie.

Oltre al gruppo sanguigno bisogna tener conto di altri fattori: età, altezza e peso, stile di vita, stato di salute generale e rischio o presenza di potenziali malattie. Pare che la dieta del Dott. Mozzi riesca a curare o a migliorare la condizione di pazienti con:

  • Problemi metabolici e alla tiroide;
  • Patologie dell’apparato digerente;
  • Problemi renali e del fegato;
  • Malattie della pelle;
  • Problemi al sangue e alle ossa.

Menù d’esempio

Per ragioni di spazio possiamo riportare un solo esempio di dieta per un solo gruppo sanguigno. Abbiamo scelto lo 0 essendo uno dei più diffusi. Qui di seguito riporteremo alcuni degli alimenti “buoni” ammessi dalla dieta e alcuni cattivi. Per quanto riguarda il menù quotidiano, potete combinarli a piacimento.

Alimenti buoni: agnello, manzo, capriolo, merluzzo, vitello, aringa, luccio, sogliola, persico, pesce spada, sardina, sgombro, trota, carciofi, cavoli verza, cicorie, cipolle, spinaci, tarassaco.

Alimenti cattivi: cinghiale, palombo, pesce gatto, maiale, oca, seppie, cavolfiori, cavoletti di Bruxelles, mais, melanzane.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons