Loading...

Dieta cinese: funzionamento e piano completo

dieta cineseLa dieta cinese, meglio conosciuta come dieta Taoista, mira a ristabilire la salute del corpo riportando armonia fra yin e yang. Pare che il corpo e la mente beneficino davvero di questo equilibrio ritrovato, perché secondo la teoria taoista si parte dalla dieta giusta per arrivare all’ordine nella propria vita.

Si racconta che nell’antica Cina i cuochi fossero come gli odierni medici, per i cinesi la giusta dieta era un vero e proprio medicinale. Ovviamente ogni persona interessata a questa dieta, deve trovare il regime alimentare giusto per sé e per il proprio yin e yang per far sì che la terapia funzioni. Secondo le teorie cinesi i giusti alimenti trasmettono energie positive agli organi e regolano il funzionamento di pancreas, cuore, reni e fegato.

Non sarà una teoria illuminante al giorno d’oggi, ma chi può dargli torto? Secondo il Tao gli alimenti possono riequilibrare l’organismo e aiutarlo ad adattarsi ad ogni situazione. Ma cosa bisogna fare per riequilibrare yin e yang? Continuate a leggere questo articolo e lo scopriremo insieme!

Riequilibrarsi seguendo la dieta cinese

Questo tipo di dieta aiuta a ritrovare la calma e la stabilità e pare che porti persino a dimagrire qualche chilo! La dieta cinese è piuttosto equilibrata, ricordiamo che comunque non possiamo sostituirci al nutrizionista, ma possiamo sempre conoscere nuovi modi per vivere meglio.

Per seguire questa dieta bisogna iniziare a mangiare con piacere le verdure, il miglior prodotto presente in natura. Sono consigliati piatti variegati a base di verdure accompagnati anche dal consumo di legumi e cereali. Quindi largo alle zuppe e alle verdure almeno una volta al giorno. Carne e pesce sono concessi, ma senza abusi. Fate attenzione anche ai condimenti, saltate le verdure nel wok con poco olio.

Per seguire la dieta riequilibrante bisogna evitare i cosiddetti alimenti umidi, ovvero:

  • Latticini;
  • Zuccheri;
  • Carni grasse;
  • Agrumi e frutti acquosi.

Pare che questi alimenti affatichino la milza. Evitate di mangiare cibi troppo freddi o bollenti, cercate di preferire alimenti tiepidi o a temperatura ambiente, così facendo la digestione troverà giovamento. Bisogna, inoltre, bere almeno un litro e mezzo d’acqua evitando di sforare il limite. Anche bere troppa acqua affatica l’organismo.

Se l’acqua vi annoia, potete consumare tè verde e tisane senza zucchero. Evitate di berle bollenti per non affaticare la milza. Evitate la caffeina, le bevande gassate e zuccherine e gli alcolici. Per aiutare la digestione datevi tempo, masticate con calma e mangiate poco e spesso. Ovviamente dovrete evitare merendine, pani bianchi e tutti i cibi spazzatura o i cibi industriali.

Il piano per una giornata

Colazione

A colazione possiamo consumare un mix di latte, carota, banana e mela verde. In aggiunta a questo una fetta di pane tostato e una tazzina di tè verde.

A metà mattina

A metà mattina possiamo consumare 150 ml di latte scremato, un frutto e una tazza di tè verde.

A pranzo

Riso (100 grammi) preparato secondo la ricetta primavera, 1 arancio.

A cena

80 grammi di riso in bianco, 100 grammi di pollo alla griglia. Una coppa di spinaci conditi con lo zenzero, 30 grammi di pane integrale. Tè verde.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons