Loading...

Dieta per pancreatite: la guida completa e il piano

pancreatiteLa pancreatite è un’infiammazione del pancreas, la ghiandola che produce l’insulina. Se è di tipo acuto si può curare, in caso di pancreatite cronica invece, il malfunzionamento persiste e causa insufficienza pancreatica e anche il diabete. Alcol, geni, dieta errata e patologie del sangue, possono esporre a rischio pancreatite.

La pancreatite acuta si gestisce con un periodo di digiuno e l’alimentazione ricomincia quando i sintomi scompaiono.
Quando si soffre di pancreatite cronica bisogna migliorare l’alimentazione e monitorare costantemente il diabete.

La pancreatite si manifesta con mal di pancia forte e persistente e può arrivare a far sentire dolore anche alla schiena e a tutta la pancia. Il dolore può manifestarsi improvvisamente e provocare gonfiore all’addome.

I sintomi

sintomi più comuni della pancreatite sono:

  • Nausea e vomito;
  • Febbre;
  • Tachicardia.

Pancreatite acuta e cronica e relative diete

Bisogna preferire una dieta liquida a base di riso, patate, purè, pane e pasta che aiutano a regolarizzare il pancreas. Se il paziente soffre di diabete, bisogna fare attenzione agli zuccheri. Se il paziente risponde bene alle cure, si possono reintrodurre proteine in quantità limitate. Pesce e carni bianche sono da preferirsi alle carni rosse che possono essere comunque consumate, ma in quantità modeste. Bisogna evitare assolutamente di bere alcolici per non affaticare il pancreas.

La pancreatite cronica causa malassorbimento dei nutrienti e per questo prevede una dieta ipercalorica. Vanno comunque evitate alcune bevande, come: caffè, alcolici e bevande eccitanti o gassate. I pazienti affetti da pancreatite cronica possono aver bisogno di integrare alcune vitamine e minerali e consumare numerosi pasti nel corso della giornata (cinque o sei pasti al giorno).

Quali cibi preferire?

Innanzitutto bisogna ridurre i grassi fino a meno di 50 grammi al giorno e mangiare cibi contenenti Omega3 (il pesce, soprattutto il salmone e lo sgombro, è l’alimento che contiene più Omega3). Le proteine possono essere consumate sotto forma di carne e latticini, la carne deve essere cotta alla griglia o al forno, mai fritta o con olio.

È necessario inoltre bere molti liquidi per contrastare disidratazione e malassorbimento, si può evitare la disidratazione anche consumando frutta e verdura, come: arance, peperoni e varie. Anche i cereali sono molto indicati.

Il piano tipo per una giornata

Il piano tipo per una giornata di dieta contro la pancreatica precede nella maniera che segue.

Colazione

A colazione si possono consumare fino a 150 ml di latte scremato, due fette biscottate e, per chi lo gradisce, un cucchiaino di marmellata.

Spuntino

Nello spuntino di metà mattinata una fetta di pane tostato e nulla più.

Pranzo

A pranzo possiamo scegliere tra 70 grammi di pasta o 70 grammi di riso conditi con dei sughi molto leggeri. 150 grammi di carne di vitello ai ferri. 200 grammi di verdura cotta a piacere. 20 grammi di pane tostato. Al massimo si possono utilizzare 10 grammi di olio extravergine di oliva.

Cena

Per cena 70 grammi di pane o pasta, sempre condita con sughi molto leggeri. 150 grammi di pesce alla griglia. 100 grammi di verdure cotte o crude. 10 grammi di olio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons