Loading...

Si può consumare l’avocado durante la dieta?

avocadoL’avocado è un frutto ovviamente non tipico delle nostre terre, ma che è entrato prepotentemente nel nostro modo di vivere, grazie anche al fatto che rappresenta un ingrediente fisso in tutte le ricette del momento.

L’avocado è però un frutto decisamente grasso e sono in molti a chiedersi se si possa aggiungere più o meno liberamente alla dieta, o se invece si tratta di uno di quei prodotti che, almeno mentre siamo a strettissimo regime, dovrebbe essere evitato.

Abbiamo preparato uno speciale per voi, che vi aiuterà a decidere per conto vostro se sia il caso o meno di pagare pegno al gran gusto dell’avocado, un frutto straordinario per un enorme numero di motivi.

Sì, è grasso

Partiamo con una semplicissima ammissione: sì, l’avocado è piuttosto grasso e ha un numero di calorie sicuramente considerevole. In 100 grammi di prodotto ne troviamo circa 200, una botta non indifferente per chi sta cercando di contare anche l’ultima caloria e per chi sta cercando di perdere peso.

Come amiamo ripetere però sulle pagine di questa rivista digitale, non è solo alle calorie che dobbiamo guardare per giudicare la qualità di un cibo, per questo motivo, per rispondervi, ci riserviamo di approfondire leggermente di più la materia di oggi, ovvero l’avocado.

Frutto straordinario

Possiamo finalmente gettare la maschera e dire le cose come stanno: l’avocado è un prodotto alimentare straordinario che dovrebbe essere aggiunto, in porzioni controllate, a tutte le diete del mondo. Vediamo insieme quali sono gli straordinari benefici di questo frutto esotico.

Grassi sì, ma buoni

I grassi contenuti nell’avocado, così come quelli ad esempio dell’olio d’oliva, sono di quelli buoni, ovvero quelli insaturi. Per ogni parte di grasso saturo, ce ne sono circa 12 di grasso insaturo, un ottimo rapporto per chi vuole stare attento alla salute.

Molto saziante

Mezzo avocado è uno spuntino da circa 100 calorie che ci può portare senza troppi problemi a quello che è il pasto successivo. Se consumato a metà mattinata oppure a metà pomeriggio può, al costo di pochissime calorie, permetterci di arrivare a pranzo o a cena senza gli incredibili morsi della fame che poi finiscono per farci stra-mangiare durante i pasti principali.

Combatte i radicali liberi

L’avocado è ricchissimo di antiossidanti e per questo motivo è in grado di combattere l’invecchiamento cellulare. Si tratta di sostanze naturali altamente benefiche e per questo motivo l’avocado dovrebbe essere aggiunto, a prescindere dal suo valore dietetico, al nostro regime alimentare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons