Loading...

Dieta per Prostata Infiammata: cosa mangiare e cosa evitare

prostatiteLa prostatite è una problematica che colpisce un gran numero di uomini, soprattutto oltre i 65 anni. Si tratta di un problema che può essere non curato, ma comunque migliorato grazie ad un’alimentazione attenta, che tenga conto di tutte quelle che sono le necessità di chi si trova ad affrontare una patologia del genere.

Vediamo insieme quale sarebbe una corretta alimentazione per la prostatite, una corretta alimentazione che è assolutamente indispensabile per avere a disposizione tutti gli strumenti per combattere questa patologia.

Il problema dell’infiammazione

L’infiammazione è il problema principale che riguarda l’infiammazione e l’infezione batterica. Dovremo dunque intraprendere una dieta che ci consenta di andare ad attaccare l’infiammazione e di andare a togliere ai batteri quelli che sono i sostentamenti, ovvero il nutrimento.

Quando invece la prostatite è di tipo non infettivo, c’è necessità di evitare quelli che sono gli alimenti che possono causare allergie, o che scatenano i sintomi che sono propri della prostatite.

I consigli per alleviare i sintomi della prostatite

Ci sono dei buoni consigli per tutti coloro i quali si trovano ad affrontare la prostatite. Vediamoli insieme:

  • I cibi troppo speziati sono da evitarsi. Si devono eliminare infatti sia il peperoncino che il pepe, cercando di andare a ridurre anche le altre spezie, come la paprika.
  • L’aglio è invece nostro amico, in quanto è un antibiotico naturale, che deve essere necessariamente assunto per ridurre quelle che sono le infezioni di tipo batterico.
  • Il consumo di alcol va ridotto al minimo indispensabile. Gli alcolici vanno infatti ad attaccare la prostata e soprattutto ad aumentare i segni dell’infezione.
  • Il pomodoro va assunto in grandi quantità: si tratta di un prodotto che contiene licopene, un reagente che aiuta la prostata a guarire.
  • Allo stesso modo la caffeina va ridotta ai minimi termini: quindi poco caffè, poca coca cola, poco cioccolato e poco tè.
  • Bisognerebbe mangiare alimenti ricchi di vitamine e fibre. Semaforo verde dunque per verdura a foglia verde, frutta fresca e anche ortaggi. La Vitamina C, la Vitamina E e lo Zinco sono di fondamentale importanza per la protezione della prostata, e dunque devono essere assunte in buone quantità.

Non esiste dunque una dieta che debba essere consumata pedissequamente, ma piuttosto quelle che sono delle linee guida di buon senso per tenere a bada le manifestazioni più dolorose della prostatite.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons