Loading...

Dieta Ipoglucidica: cos’è e cosa mangiare?

dietaQuando parliamo di dieta ipoglucidica, ci riferiamo ad una dieta che, a dispetto del nome, è sicuramente facile da comprendere, almeno nel funzionamento.

Ipoglucidica vuol dire infatti a bassissimo tenore di zuccheri, ed è una delle tante diete che, erroneamente a parer nostro, hanno individuato nei carboidrati il maggior problema dell’alimentazione della popolazione del mondo sviluppato di questi tempi.

Si tratta di qualcosa che, come abbiamo anticipato, è erroneo, anche se per dare un parere scientifico della dieta in questione ci addentreremo, come è nostro uso, in quelle che sono le problematiche e il funzionamento di questo particolare regime alimentare.

Come funziona?

La dieta ipoglucidica è una dieta che ha come base del suo funzionamento una riduzione drastica dei grassi assunti da parte del paziente che si sottopone a queste particolari pratiche alimentari. Gli zuccheri vanno dunque ridotti all’osso, nella speranza di innescare quello che è il processo della chetosi, ovvero un processo nel quale, in via del tutto emergenziale e temporanea, il corpo comincia a bruciare grassi come fonte di energia primaria e non alternativa.

Si tratta di un principio giusto, anche se bisogna sicuramente tenere conto del fatto che si tratta, come abbiamo detto, di un processo che è emergenziale e quindi non normale per il nostro corpo, con tutto quello che ne consegue.

Cosa si può mangiare?

Chi voglia affidarsi ad una dieta che sia ipoglucidica, deve necessariamente fare affidamento su proteine e grassi. Per questo motivo è consigliabile consumare:

  • Carni bianche, che costituiscono una buona fonte proteica senza che si vada a salire troppo nella quantità di calorie assunte quotidianamente.
  • Pesce, che anche quando è grasso, è sicuramente buono per il nostro organismo. Gli acidi grassi Omega 3 sono di fondamentale importanza per il funzionamento del nostro corpo e vanno dunque assimilati, possibilmente ricorrendo a pesci quali il salmone e il tonno.
  • Verdure a foglia verde, che sono una importantissima fonte di vitamine e di fibre alimentari, entrambe fondamentali per il corretto funzionamento del nostro corpo.
  • Grassi di buona qualità, come l’olio d’oliva. La questione dei grassi è marginalmente più complessa, in quanto avremo sicuramente bisogno di evitare, per quanto possibile, quelli di origine animale, che sono sicuramente dannosi per il nostro organismo.
  • Allo stesso modo bisogna integrare nella dieta la frutta non troppo zuccherina. Si tratta di qualcosa di enorme importanza, dato che ci permette di avere fibre e vitamine ad un costo calorico estremamente basso.

La dieta ipoglucidica però rinuncia a troppi alimenti che sono più che validi per la nostra dieta. Noi la sconsigliamo e vi consigliamo al tempo stesso di orientarvi verso regimi più equilibrati e più validi per l’organismo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons