Loading...

Dieta Ferrea per Dimagrire: non sempre è una buona idea!

piattoDimagrire 10 kg in 2 settimane, o forse di più. Questo è il sogno di chiunque viva una condizione di sovrappeso e si sia ricordato in netto ritardo di avere questo tipo di problema. Magari c’è la prova costume che spinge, magari invece l’improvviso desiderio di tornare in forma.

Sta di fatto che il ricorso alle diete ferree è una scelta per sempre più persone, una scelta che però, e lo vedremo tra pochissimo, non sempre ha senso, o meglio, secondo i dietologi di questo nome, quasi mai.

Perché la dieta ferrea per dimagrire non è sempre (o quasi mai) una buona idea? Lo vedremo tra pochissimo.

Lo stress a cui è sottoposto il corpo

Una dieta che abbia un monte calorico estremamente basso si traduce nella stragrande maggioranza dei casi in uno stress eccessivo per il nostro corpo, corpo che ha bisogno di un monte di calorie minimo per lavorare al meglio e che in condizioni di carenza alimentare attiva delle procedure di emergenza che sono di grande stress sul funzionamento dei nostri organi.

La denutrizione infatti, anche sul brevissimo periodo, può causare danni irreversibili al nostro corpo e per questo motivo dovrebbe essere evitata a tutti i costi, a prescindere da quali siano i nostri effettivi problemi di salute.

Dimagrimento spesso effimero

Il dimagrimento così ottenuto è spesso effimero, in quanto non è assolutamente in grado di mantenersi sul lungo periodo. Chi si affida a diete ferree in genere finisce per riprendere i chili poco dopo, dando il via al tristemente noto effetto yo-yo. Per questo motivo i dietologi seri difficilmente vi prescriveranno una dieta troppo ferrea, una dieta che non è in grado, al costo di enormi sacrifici, neanche di garantirvi un dimagrimento effettivo.

Nessuna base per lo sport

L’altro problema che ci portiamo dietro con questo tipo di diete è che un dimagrimento efficace dovrebbe avere come base certa lo sport. Lo sport, per essere svolto in modo corretto, ha bisogno di energia, energia che non viene apportata nelle quantità necessarie dalle diete ferree.

Le alternative sono fondamentalmente due, o ci si sentirà tanto spossati da non poter fare neanche una banale camminata, oppure non si potrà comunque svolgere l’attività sportiva al top, con tutta la perdita di benefici che ne consegue. Siamo davanti ad una situazione, dunque, dove non abbiamo che da perderci. Prima di imbarcarci in un’impresa del genere, discutiamone con il nostro dietologo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons