Loading...

Gli Spaghetti di Soia fanno ingrassare?

spaghetti soiaGli spaghetti di soia sono una specialità del lontano oriente, nello specifico del Giappone e della Cina, che ormai sono molto diffusi anche in Italia. Si tratta di particolari spaghetti che vengono preparati a partire dalla soia, appunto, e non dalla farina di grano: la loro consistenza è straordinaria e si sposano perfettamente con le verdure saltate al Wok, oppure con qualche altra preparazione cinese o giapponese.

Ma gli spaghetti di soia fanno ingrassare? Oppure si tratta di una preparazione tutto sommato ok per una dieta?

Vediamolo insieme.

Calorie? Decisamente tante

Quando parliamo di spaghetti alla soia ci riferiamo ad un prodotto che, a livello di dieta, non è molto diverso dagli spaghetti tradizionali. Il monte calorico è infatti assolutamente lo stesso, ovvero di 350-355 calorie per 100 grammi di prodotto e quindi non potremo optare per questa particolare variante di pasta pensando di andare a tagliare sulle calorie.

Si può scegliere per il sapore diverso, per il maggior contenuto in proteine, ma sicuramente non per andare a risparmiare qualcosina sulle calorie. Quindi, muoviamoci di conseguenza.

Ottima con condimenti leggeri

Quello che però è straordinario di questo particolare tipo di spaghetti è che si sposano perfettamente con tantissimi condimenti molto leggeri, come le verdure saltate in salsa di soia, oppure il pollo alle mandorle o al limone. Hanno una riuscita che, lasciatecelo dire, è di molto migliore di quella dei nostri spaghetti ed è per questo motivo che possono essere sicuramente inseriti nella nostra dieta, anche per aggiungere varietà.

Come prepararli? Quanti mangiarne?

Si possono mangiare, ovviamente a seconda della dieta, dai 60 agli 80 grammi di questo alimento durante un pasto, proprio come avviene ad esempio per la pasta di semola dura. Non ci sono sconti e non c’è la possibilità di consumarne di più rispetto alla pasta tradizionale.

Possiamo prepararli senza problemi, andando a scottarli nell’acqua bollente per poi farli cuocere in padella con un misto di verdure alla cinese, condite solo con un po’ di salsa di soia.

Avremo un primo fragrante, croccante e soprattutto in grado di soddisfare sia la nostra dieta che il palato.

Nonostante non siano poi così dietetici vi consigliamo di inserirli, magari una volta ogni 10 giorni, nel vostro piano dietetico. Ne avrete sicuramente da guadagnarne in varietà e in gusto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons