Loading...

Dieta Zero: come funziona e Menù di esempio

dieta zeroLa dieta zero è una dieta che punta sugli zero carboidrati per cercare, in tre fasi, prima di farci perdere peso e poi di mantenere quello che è il pesoforma che abbiamo raggiunto.

Si tratta di una dieta che ci promette un dimagrimento rapido e duraturo, che al tempo stesso ci permetterà di andare ad aggredire solo la massa grassa e non quella magra.

Si tratta di una dieta particolare, in quanto non è necessario, stando almeno a quello che ci raccontano i fautori di questa dieta, calcolare le calorie che si ingeriscono.

Ma vediamo insieme come funziona e se potrebbe avere senso seguirla.

La dieta in tre fasi

La dieta zero è una dieta in tre fasi, che si svolgono come vi racconteremo tra pochissimo:

  • La fase 1 prevede l’eliminazione completa dei carboidrati, permettendo al nostro corpo di entrare in stato di chetosi. Si scatena un meccanismo, per intenderci, che utilizzerà i grassi come combustibile principale, invece degli zuccheri ormai assenti. Si tratta di un principio di funzionamento che è comune a tutte le diete low-carb;
  • La fase 2 vedrà invece un cambio di rotta, perché dovremo cercare di stabilizzare il peso che abbiamo ottenuto. Si possono aumentare le porzioni (anche se gradualmente) e si può consumare qualche minuscola porzione di carboidrati;
  • La terza fase è invece la fase di mantenimento e durante questo periodo potremo tornare a consumare carboidrati e ad avere una dieta normale ed equilibrata.

Cosa sono gli alimenti zero?

Ci sono tutta una lista di Alimenti Zero, che vengono prodotti tenendo conto delle necessità di chi segue questa dieta:

  • Miscela per pizza pronta;
  • Cracker integrali;
  • Barrette di soia aromatizzate;
  • Biscotti;
  • Zuppe monoporzione;
  • Pasta con indice glicemico basso.

Si tratta di prodotti a marchio Zero® che possono essere trovati ormai in qualunque farmacia e che sono basilari e fondamentali per la riuscita della dieta.

Il piano per la fase d’attacco

La fase d’attacco prevede un menù piuttosto rigido, che deve affidarsi per forza anche ai prodotti a marchio Zero.

Colazione

A colazione possiamo consumare un latte macchiato, con l’aggiunta di un pacchetto di biscotti Zero. Non è possibile includere altri tipi di prodotti, né tantomeno consumare biscotti standard al posto di quelli a marchio Zero.

Pranzo

A pranzo potremo consumare 30 grammi di pane integrale, una fettina di pollo o tacchino alla griglia, verdura bollita senza condimento.

Cena

Per cena dovremo invece fare una tagliata di manzo, da 200 grammi circa, e sempre la solita verdura, condita al massimo con un cucchiaio d’olio.

Spuntini

Per gli spuntini invece dovremo affidarci ad una barretta Zero.

Funziona?

Sì, la dieta Zero funziona, anche se non si distingue molto dalla dieta Dukan, a parte forse il fatto che è basata su prodotti a marchio, relativamente costosi e quindi da considerare bene prima di intraprendere la dieta.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons