Loading...

Dieta di Phelps: 10mila kcal al Giorno per Sforzi Disumani

phelps10.000 calorie vi sembrano troppo? E pensare che per Phelps sono addirittura parte di una dieta “controllata”, dato che il famoso nuotatore, al top della sua carriera “culinaria”, poteva arrivare addirittura a consumarne 12.500 al giorno.

Una quantità disumana, per un uomo che però, di umano (e basta dare una veloce lettura ai suoi record) ha davvero pochissimo.

Junk food, pancetta e patatine

Quello che più sconvolge della dieta seguita da Phelps non è soltanto la quantità di calorie, ma anche la tipologia di cibi con i quali ha deciso di alimentarsi.

Alla lista non manca davvero nulla di quello che ogni dietologo, anche il più lassista, spingerebbe ad abbandonare:

  • Hamburger e patatine dei fast-food, ovviamente in porzioni maxi, da consumarsi subito dopo gli allenamenti;
  • Bacon, salsicce e insaccati;
  • Carboidrati sottoforma di prodotti industriali dolci, da consumare, come vedremo poi nel piano dettagliato, prima dell’allenamento

Qualcosa dunque di spaventoso sia per quantità che per qualità.

Lo snack pre-allenamento

La giornata alimentare di Phelps parte con uno “spuntino” prima dell’allenamento mattutino: una PowerBar energetica, una ciambella, cereali con il latte e una brioche. Uno spuntino che facilmente supera le 1000 calorie e che noi, comuni mortali, non potremo mai permetterci.

La colazione

Dopo il primo allenamento, decisamente sfiancante, c’è la colazione vera e propria. Budino, polpette fritte, salsicce, toast, bacon. Una colazione molto molto interessante, in quanto contiene cibi fritti e ricchi di grassi, che vengono però poi bruciati durante gli allenamenti.

Pranzo

Il pranzo, dopo una colazione così importante, dovrebbe essere più leggero. Infatti si tratta di al massimo un paio di sandwich, farciti comunque con insaccati, maionese e formaggi, ma che rispetto alla mastodontica colazione sono poca cosa.

Poi si torna in piscina, dove Phelps tornerà a bruciare e… ad affamarsi.

Lo spuntino dopo il secondo allenamento

Dopo il secondo allenamento c’è bisogno di rinfrancarsi e quindi ancora un sandwich o una pizza americana. Giusto per arrivare fino a cena.

La cena

A cena invece un pasto più tranquillo. Bistecca o pollo, insalata e frutta. Qualcosa che appare come addirittura dietetico, se paragonato agli enormi sforzi culinari dall’inizio della giornata.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons