Dieta dei Cereali: come funziona per dimagrire?

cerealiLa dieta di cui vi parliamo oggi è decisamente anomala. Si basa infatti su alimenti che sono decisamente interessanti quando inseriti in un contesto dietetico.

Parliamo della dieta dei cereali che è basata su una categoria di alimenti che, purtroppo e ingiustamente, sono stati messi sotto accusa da tutti i sedicenti sistemi dietetici moderni: i cereali.

La buona notizia è che non fanno male e che possono essere sicuramente utilizzati in una dieta equilibrata (per conoscere i cereali da inserire nel tuo regime dietetico, dai un’occhiata quì). Ma farne la base della dieta? È possibile? Vediamolo insieme.

In cosa consiste la dieta dei cereali?

La dieta dei cereali è una dieta da circa 1300–1500 calorie (a seconda delle versioni), che si basa su una porzione di cereali per ogni pasto. Avena, grano, farro, ci sono un po’ tutti e possono davvero aiutarci a dimagrire.

Vediamo insieme il piano.

Il piano per la dieta dei cereali

Vi offriamo un piano tipo per una giornata della dieta dei cereali, per aiutarvi a capire se si tratti davvero (o no) della dieta che fa al caso vostro.

Colazione

A colazione caffè o caffè d’orzo, in aggiunta a 30 grammi di biscotti con i fiocchi d’avena. Si tratta di una colazione con al massimo 200 calorie, che non devono essere mai e poi mai superate.

Pranzo

Il pranzo invece è più sostanzioso. Possiamo consumare 50 grammi di pasta, da condire con un sugo magro (come ad esempio cime di rapa, pomodoro fresco senza olio etc.), una sogliola da 100 grammi e niente pane.

Per dessert un cucchiaio di fiocchi d’avena o di grano, con un vasetto di yogurt magro.

Cena

A cena invece ci toccheranno i legumi, 100 grammi, cotti a zuppa con mezza cipolla, mezza carota e un cucchiaio d’olio. Possiamo condire il tutto con un cucchiaio di frumento o di avena e completare con un’insalata di patate e fagiolini.

Una dieta troppo ipocalorica

Il problema della dieta dei cereali, come avrete visto anche voi, è che si tratta di un regime estremamente ipocalorico che non fornisce il numero sufficiente di nutrienti neanche a chi ha un metabolismo particolarmente basso. Si tratta dunque di un regime che non consigliamo, anche se ovviamente permette di dimagrire a causa del suo monte calorico estremamente basso.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons