Quali cibi bisogna non mangiare per Dimagrire veramente?

cibi deleteriNegli ultimi tempi ne sentiamo davvero di tutti i colori. Diete che eliminano completamente pane e pasta, diete che mettono sotto accusa la frutta, regimi alimentari che, come si faceva una volta, eliminano completamente i grassi.

Ma quali cibi dobbiamo davvero evitare di mangiare per dimagrire? Vediamo insieme di imparare i fondamenti, per fare scelte informate e soprattutto autonome, che ci aiutino a creare il nostro piano per dimagrire a prova di bomba.

Sazietà e calorie

La cosa più importante da valutare è il coefficiente di sazietà offerto da un cibo, mettendolo a confronto con il suo potenziale calorico. Questo vuol dire che cibi che sono anche moderatamente calorici, ma piuttosto sazianti (come ad esempio la carne), sono assolutamente adatti ad essere consumati nelle diete.

Ed è vero anche il contrario, ovvero che cibi che saziano poco e che invece aggiungono molte calorie al nostro piano, vanno evitati a tutti i costi.

Partendo da questa basilare constatazione potremo scegliere già in autonomia quali cibi eliminare dalla nostra dieta per ottenere un dimagrimento, perché il problema non è solo cosa si mangia, ma anche quanto si mangia.

Alto indice glicemico? Da scartare assolutamente!

I cibi che hanno un altissimo indice glicemico (come pane bianco e riso non integrale) vanno eliminati assolutamente dalla nostra dieta. Questo perché, non appena vengono consumati, alzano immediatamente il livello di zuccheri nel nostro sangue, che poi, scemando rapidamente, ci farà avvertire di nuovo i morsi della fame. 

Meglio cibi equilibrati e che, anche se dovessero contenere zuccheri, li rilasciano nel sangue lentamente (vedi la pasta integrale ad esempio), permettendo di sentirci sazi molto più a lungo.

I cibi che sono sempre da evitare

Esistono, però, anche cibi che devono essere evitati a tutti i costi durante la nostra dieta. Si tratta ad esempio di cibi che hanno comunque troppe calorie, a prescindere dal loro potere saziante e che non hanno alcuna ragione di essere in una dieta che venga creata per prendere peso, come:

  • Fritture: l’olio di frittura aggiunge tantissime calorie, motivo per il quale andrebbero preferiti altri metodi di cottura.
  • Condimenti troppo grassi: olio d’oliva, burro, margarina e altri oli vegetali vanno consumati con estrema parsimonia. Hanno dal 60% al 100% di grassi e sono ovviamente deleteri per chi voglia seguire una dieta equilibrata e che permetta di perdere peso.
  • Cibi troppo zuccherini: lo zucchero è un falso amico di chi vuole saziarsi. Ci fa sentire immediatamente pieni, anche se poi torna a chiedere il conto a digestione iniziata, con gli zuccheri che ricominciano ad abbassarsi e quindi a farci sentire lo stimolo della fame. Il divieto vale per le creme di nocciole (come la Nutella) e per tutte le preparazioni che si basano sullo zucchero.
  • Cereali non integrali: hanno lo stesso problema dei cibi troppo zuccherini. Sostituendoli però con le versioni integrali, diventano cibi non solo buoni, ma addirittura ottimi per chi segue una dieta dimagrante.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons