Dieta della Pasta per Dimagrire: Consigli e Menù di esempio

pasta per la dietaPasta per dimagrire? A molti di voi (e in realtà a molti dietologi) questa affermazione potrebbe suonare come una sonora bestemmia. La pasta è infatti molto calorica, ricca di carboidrati e spesso accompagnata da sughi non esattamente dietetici.

Ma si può davvero seguire la dieta della pasta per dimagrire? Cercheremo di rispondere a questo e ad altri quesiti nel corso di questo articolo.

Che cos’è la dieta della pasta?

La dieta della pasta è una dieta che vede come piatto principale il primo, che potrà essere consumato tutti i giorni a pranzo in quantità discrete, a patto che sia condito però con sughi leggeri.

Si tratta di una dieta, nei fatti, ipocalorica, che ha deciso di chiamarsi dieta della pasta per segnare la differenza con le diete più famose del momento, ovvero quelle che vedono nei carboidrati il vero nutriente responsabile dell’obesità.

A dispetto del nome, però, la dieta della pasta è un regime restrittivo, che punta a farci dimagrire nell’unico modo possibile, ovvero andando a ridurre le calorie introdotte attraverso l’alimentazione.

Cosa si può mangiare?

La dieta della pasta è un regime equilibrato, che vede un’alimentazione ridotta, nella quale però figura almeno una volta al giorno la pasta appunto. Vediamo insieme un menù tipo, che ci aiuterà a decidere se questa dieta possa davvero fare per noi o no.

Il menù della dieta della pasta

Colazione

Una colazione piuttosto misera, durante la quale potremo consumare un caffè o un tè senza zucchero, due fette biscottate con un cucchiaino di marmellata o in alternativa 30 grammi di cereali magri con 100ml di latte scremato.

Spuntino

Lo spuntino anche è piuttosto misero, in quanto potremo consumare o una spremuta d’arancia, oppure uno smoothie a base di frutta non eccessivamente calorica (un agrume).

Pranzo

Arriviamo al pranzo, dove forse la dieta della pasta non mantiene esattamente le promesse. Ci sono infatti i nostri amati spaghetti, ma potremo consumarne al massimo 80 grammi, conditi con un sugo molto leggero di pomodoro, oppure accompagnata ad un minestrone.

Come contorno dovremo consumare invece carote oppure spinaci bolliti. Massimo un cucchiaino d’olio per condire il tutto.

Merenda

La merenda prevede un succo di frutta naturale senza zucchero o, in alternativa, una mela.

Cena

A cena la pasta è bandita, al contrario di quello che si potrebbe pensare leggendo il nome della dieta. Potremo consumare una frittata senza olio cotta al forno composta da due uova, oppure una zuppa di cereali magri, come il farro.

Pane? Soltanto 40 grammi, per un regime che si caratterizza come estremamente ipocalorico.

Poche calorie, per dimagrire

La dieta della pasta può funzionare, in quanto punta tutto su una ripartizione relativamente equilibrata dei nutrienti, a patto però di non esagerare con le calorie. Siamo intorno, nel menù che vi abbiamo proposto, alle 1300 calorie quotidiane, un monte che forse andrebbe integrato con l’aiuto del vostro dietologo.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons