Emicrania: si può battere con la dieta

emicraniaSecondo le statistiche mediche più recenti, oltre il 5% della popolazione italiana soffrirebbe di incredibili emicranie, in grado di rendere impossibile il lavoro, lo studio e la socialità. Si tratta di un disturbo invalidante, che però può essere combattuto con la giusta dieta.

Avete capito bene, secondo una ricerca dell’Università Federico II di Napoli, e poi ripresa da diverse riviste scientifiche statunitensi, con una dieta apposita si potrebbe infatti quantomeno ridurre l’incidenza di questo disturbo.

Vediamo insieme come.

Troppi grassi e troppo sale potrebbero essere i responsabili

Quello che hanno ravvisato i ricercatori dell’università partenopea, è che chi soffre di emicrania tende a consumare cibi più grassi e più salati rispetto a chi invece di emicrania non soffre. Non che questo sia il fattore scatenante per tutti, ma per moltissimi casi è proprio l’abbondare di grassi e sodio nella dieta che rende l’emicrania più frequente.

Per questo motivo è innanzitutto necessario, da parte del paziente, innanzitutto tenere traccia di queste due problematiche: se si consumano di frequente cibi unti o fritti e cibi salati, forse la soluzione per l’emicrania potrebbe essere proprio quella di modificare la propria dieta.

Vino rosso, caffeina e formaggi sotto inchiesta

Oltre ai cibi troppo grassi e salati, i ricercatori hanno anche ravvisato qualche problematica con la taramina, contenuta nel vino rosso, e con alcuni formaggi secchi. Anche il caffè sembrerebbe essere in grado di essere la causa scatenante dei fortissimi mal di testa di chi soffre di emicrania.

Che fare? Cosa mangiare?

Bisognerebbe cercare di isolare questi alimenti, e vedere se sono proprio loro ad essere causa dell’emicrania. In pochi tentativi il tutto dovrebbe essere chiaro, sopratutto se siete voi i destinatari della terapia.

Nel caso in cui uno di questi alimenti si rendesse responsabile dei vostri mal di testa, dovrebbe essere prontamente eliminato dalla dieta, e sostituito da qualche altro alimento incapace invece di scatenare questo tipo di reazioni.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons