Si possono mangiare le more a dieta?

Si possono mangiare le more a dietaLe more, esattamente come tutti gli altri frutti di bosco, si possono e si devono mangiare a dieta. Mangiare frutta è indispensabile per un’alimentazione sana ed equilibrata.

Alcune varietà di frutta, però, oltre a fare bene alla salute, aiutano anche a perdere peso. Ed è a questa categoria che appartengono le more.

Le more

Frutti deliziosi dal sapore agrodolce, le more conquistano il gusto di tutti. Oltre a essere buone da mangiare, le more sono anche ottime alleate della salute.

Ricche di vitamine, sali minerali, oligoelementi e altre sostanze attive, a questi frutti si riconoscono capacità anti-infiammatorie, antibatteriche, anti-invecchiamento e anche antitumorali.

Proprietà

Le more sono hanno proprietà anti-infiammatorie poiché contengono Betacarotene e vitamine C ed E. Mangiare more, dunque, può essere d’aiuto a quanti soffrono di reumatismi, artrosi e artrite.

Inoltre, uno studio pubblicato sul Cancer Prevention Research ha confermato che le more, poiché ricche di antocianine e flavonoidi, bloccano il proliferare delle cellule tumorali.

Benefici

I benefici di questi frutti sono molteplici: aiutano a regolare il ciclo mestruale, rafforzano il sistema immunitario, svolgono un’azione disintossicante per il fegato e, contenendo calcio, magnesio e fosforo, contribuiscono a rafforzare le ossa. E poi ancora, abbassano il colesterolo cattivo, aiutano la peristalsi intestinale favorendo l’evacuazione.

Come se ciò non bastasse, questi frutti miracolosi proteggono dall’azione dei radicali liberi aiutando a combattere i segni dell’invecchiamento. Infatti, sia gli antiossidanti, sia le Vitamine A B1 e B2 contenuti nelle more, contribuiscono a mantenere sane e giovani le cellule dell’epidermide.

Negli ultimi tempi si è scoperto che le more, grazie alla presenza di sostanze chiamate ellagitannini, sono un toccasana anche per lo stomaco. Bastano 150 grammi al giorno di more per combattere il bruciore che affligge chi soffre di gastrite e ulcera.

Le more e la dieta

Le more fra i frutti di bosco sono considerate le più caloriche, ma questo non deve preoccupare perché, comunque, in 100 grammi di prodotto ci sono solo 36 calorie. Ma non è solo questo il motivo per cui le more aiutano a perdere peso.

Intanto le antocianine di cui le more sono ricche, ostacolano l’assimilazione di grassi e zuccheri. E poi le more, come le ciliegie, i mirtilli, i lamponi, sono frutti ricchi di fibre e di acqua, quindi aumentano il senso di sazietà e inducono a mangiare di meno.

La diuresi

Le more sono ricche sia di flavonoidi, sia di potassio. Queste sostanze sono entrambi capaci di ridurre i depositi di sodio che si formano nel nostro organismo. La presenza di potassio, in particolare, favorisce la diuresi, quindi conferisce alle more un’azione drenante e disintossicante.

Favorendo la diuresi, le more vanno a contrastare la ritenzione idrica, la causa principale degli accumuli localizzati di grasso che danno origine alla cosiddetta pelle a buccia di arancia, ossia alla cellulite.

Dieta in gravidanza

Le more non dovrebbero mai mancare nella dieta di una donna che aspetta un bambino perché contengono acido folico e contribuiscono a mantenere regolari i livelli di omocisteina. Queste due sostanze giocano un ruolo importante soprattutto nei primi mesi di gravidanza.

Una carenza di acido folico, insieme alla presenza di una quantità elevata di omocisteina, all’inizio della gestazione potrebbe arrecare seri danni al feto.

Controindicazioni

Le more non hanno molte controindicazioni. Possono provocare episodi di diarrea se consumate in grandi quantità, e non sono molto indicate per i diabetici essendo un po’ zuccherine. Tuttavia, si consiglia e ai soggetti allergici all´acido acetilsalicilico di fare attenzione, perché le more contengono anche salicilato, che in caso d’intolleranza, può provocare orticaria, prurito e gonfiori.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons