Quale latte è il migliore per la dieta?

Quale latte è il migliore per la dietaIl latte è il nostro primo alimento. E’ l’alimento base dei più piccoli ed entra, in varie forme, nell’alimentazione quotidiana anche degli adulti, salvo intolleranze o diverse scelte ideologiche.

Ma il latte davvero fa tanto bene? E quale latte è il migliore per la dieta?

Il latte

Ma il latte fa davvero bene? Sono tanti i nutrizionisti che negli ultimi tempi stanno cercando di ridimensionare la convinzione che il latte sia un alimento fondamentale per un’alimentazione sana ed equilibrata.

Gli esperti, infatti, pur riconoscendo che il latte sia un alimento essenziale nella fase della crescita, hanno cominciato a negare la sua indispensabilità.

Perché questo ribaltamento di opinione? Perché, intolleranza al lattosio a parte, si ritiene che il latte, soprattutto il vaccino, possa far male all’adulto. Da dove nasce questa convinzione? Dal fatto che il latte abbia un elevato contenuto di proteine e di grassi.

Perché il latte fa male

Quando si esagera con il consumo di latte e derivati, le proteine in eccesso potrebbero creare danni a fegato e reni. Inoltre, la notevole quantità di grassi saturi contenuta nel latte di provenienza animale può causare intolleranze, allergie, arteriosclerosi, patologie a carico dell’apparato digerente e abbassamento delle difese immunitarie.

Perché il latte vaccino fa tanto male? Perché rispetto al latte materno contiene molta più caseina, una proteina che anche chi non soffre di intolleranza al lattosio, fatica a digerire. La caseina, quando è in eccesso, favorisce la formazione del caglio che, ristagnando a lungo nell’intestino, può dare origine a pericolosi processi di putrefazione.

Il latte e il calcio

Gli esperti fanno cadere anche un’altra convinzione: il calcio contenuto nel latte non fa bene alle ossa. Sembra che il calcio del latte a causa della caseina e del fosforo, non è assorbito facilmente dal nostro organismo.

Non solo, ma quando il calcio non è assorbito, finisce per depositarsi sulle pareti delle arterie favorendo la formazione del colesterolo con conseguenti problemi cardiocircolatori e infiammazioni alle articolazioni.

Come se ciò non bastasse, il latte è ricco anche di proteine acide che possono essere eliminate solo dal calcio. In pratica il nostro organismo per smaltire queste tossine, deve prelevare calcio dalle ossa.

Quale latte nella dieta?

L’ideale per chi fa una dieta è sostituire il latte animale con quello di origine vegetale come il latte di riso o di soia. Ma se proprio non si riesce a fare a meno del latte di origine animale, quello intero, magari di derivazione biologica, è sicuramente il migliore.

Mai inserire nella dieta il latte scremato o parzialmente scremato, perché se è vero che il latte intero fa male, queste due varianti possono essere ancora più pericolose.

Nel latte scremato, infatti, se la quantità dei grassi saturi diminuisce, aumenta a dismisura quella delle proteine. Inoltre, durante il processo industriale che riduce i grassi del latte, si perdono anche ferro e gli altri sali minerali.

Alla fine nel latte scremato troviamo solo lattosio e proteine. E se non ha una derivazione biologica, in questo latte light è facile trovare anche tracce di pesticidi.

Il contenitore

Vale la pena spendere qualche parola anche sui contenitori del latte. Si ricorda che i contenitori di plastica possono rilasciare nel latte sostanze nocive all’organismo. Il tetrapak, invece, è difficilmente riciclabile. Perciò sarebbe bene rivolgersi alle bottiglie di vetro o, comunque a contenitori di plastica riciclabile.

Tra l’altro, oggi in molti centri commerciali e supermercati c’è la possibilità di acquistare latte sfuso e a km zero. In pratica, usando sempre la stessa bottiglia, si può portare a casa ogni giorno latte fresco proveniente dal proprio territorio. Basta davvero poco per fare del bene, in un colpo solo, alla propria salute, all’economia territoriale e all’ambiente.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons