Dieta senza lattosio: come e perché farla

Dieta senza lattosio come e perché farlaLa dieta senza lattosio di solito si fa quando si è intolleranti allo zucchero del latte.

Quanti sono affetti da intolleranza la lattosio, ben presto devono abituarsi a una dieta priva di alimenti che contengono lo zucchero del latte.

Vediamo insieme quali sono questi alimenti e come e perché fare una dieta senza lattosio.

Il lattosio

Il lattosio non è altro che uno zucchero contenuto nel latte. Prodotto dalla ghiandola mammaria di tutti i mammiferi, il lattosio è disaccaride costituito da due monosaccaridi: glucosio e galattosio.

Chi è intollerante al lattosio non produce l’enzima necessario alla digestione questo zucchero. Quando lo stomaco non riesce a digerirlo, il lattosio arriva integro all’intestino crasso.

In questo tratto dell’apparato digerente, il disaccaride subisce l’attacco dei batteri intestinali. Questa metabolizzazione anomala dà origine a flatulenza, gas, crampi, dolori addominali e diarrea.

La dieta senza lattosio

Oggi, per fortuna,  fare una dieta senza lattosio non richiede sacrifici enormi. Gli intolleranti, infatti, possono contare sulla ricerca avanzata e sull’impegno delle case produttrici che, immettono sul mercato sempre più alimenti privi di lattosio.

Nell’industria, infatti, il disaccaride del latte, è sottoposto a un processo chimico che lo trasforma in zuccheri semplici molto più digeribili.

Come fare la dieta senza lattosio

La dieta senza lattosio, come si evince dal nome stesso, esclude tutti gli alimenti che contengono questo zucchero del latte.

Per prima cosa bisogna eliminare latte e derivati freschi. No, dunque, al latte vaccino e di capra, gelati, panna, mozzarella, robiola e tutti i formaggi freschi.

La dieta bandisce anche tutti gli alimenti nella cui preparazione entra anche una quantità infinitesima di latte. Quali sono questi alimenti? Tanti purtroppo. Eccone qualcuno:

  • pane in cassetta, dolci, merendine, biscotti e altri prodotti da forno
  • Corn Flakes
  • carne rossa
  • margarina e burro
  • caramelle e snack in generale
  • insaccati
  • prosciutto cotto
  • cioccolato al latte
  • patate e minestre precotte

Insomma, giacché il lattosio è molto usato dall’industria come additivo, chi è intollerante al lattosio deve imparare a leggere bene le etichette dei prodotti che vorrebbe acquistare. E’ consigliabile fare molta attenzione anche alle etichette dei farmaci, perché il lattosio, sempre come additivo, entra anche in molti medicinali.

Alimenti consentiti

Dieta senza lattosio come e perché farlaGli intolleranti al lattosio devono privarsi completamente dei latticini? Assolutamente no.

Intanto come già detto molti prodotti, latticini incluso,  si trovano in commercio anche nella versione priva di lattosio.

Se non si vuole ricorrere ai prodotti industriali, le alternative sono tante. Il latte di origine animale, per esempio. può essere sostituito con quello di origine vegetale come il latte soia o di riso.

Poi ci sono molti formaggi stagionati che possono essere consumati anche dagli intolleranti. Il Parmigiano può entrare nella dieta in quanto è privo sia di lattosio sia di galattosio.

Seguono il Gruviera e l’Emmental. Yogurt, fermenti probiotici, Camembert e altri formaggi pasta semi-morbida, sono tutti alimenti conservano pochissime tracce di lattosio.

Molti altri alimenti di uso quotidiano, invece, non hanno nessun legame con il lattosio. Per esempio, pane, pasta e riso sia, bianchi o integrali, legumi secchi, tofu, frutta e verdura, carne bianca, pesce, sono tutti alimenti da inserire con estrema tranquillità anche nella dieta senza lattosio.

Perché fare la dieta senza lattosio

Perché fare la dieta senza lattosio? Intanto un intollerante è obbligato a un’alimentazione che elimina il lattosio. E poi studi recenti hanno dimostrato che anche per chi non soffre di intolleranza allo zucchero del latte, la dieta senza lattosio può avere diversi vantaggi.

Recenti studi, infatti, hanno associato al consumo di latticini e prodotti caseari in generali, a un maggior rischio di diabete di tipo 1 e 2, di cancro alla prostata e al seno, di obesità, colesterolo e altre malattie legate all’apparato cardiocircolatorio.

Inoltre latticini e carne sono gli alimenti sconsigliati anche a quanti soffrono di reumatismi, artrosi e artrite. Fra i rimedi naturali atti a contrastare tutti i disturbi reumatici, infatti, c’è la cosiddetta alimentazione sfiammante, che consiste proprio nel bandire dalla propria dieta latticini e carne e di aumentare il consumo di legumi, verdura e frutta fresche.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons