Coca Cola e Pepsi: -20% calorie in 10 anni

bevande zuccherateL’obesità, nonostante le campagne di informazione e alcune celebri tasse come quella di New York sulle bevande gassate, continua a dilagare.

Con l’obesità dilagano al tempo stesso le paure dei consumatori, che hanno cominciato a comprare (per fortuna diciamo noi) meno bevande zuccherate e a rimpiazzarle con prodotti con monte calorico inferiore.

Alla luce di quanto abbiamo appena esposto, anche la American Beverage Association ha deciso di correre ai ripari, forzandosi a ridurre del 20% le calorie contenute nei drink entro il 2025.

Si tratta di uno sforzo importante, che sottolinea ancora una volta come gli sforzi congiunti delle associazioni dei medici e campagne pubblicitarie efficaci possano indirizzare i consumatori verso scelte consapevoli e giuste, obbligando anche colossi di enormi dimensioni come Coca Cola e Pepsi a tornare sui loro passi e a prendere sul serio quello che è un problema che è la prima causa di mortalità nell’occidente sviluppato.

Il percorso sarà ancora da individuare e il limite che si sono date le aziende è più che ampio per riuscire a raggiungere l’obiettivo prefissato. Si parla di una riduzione graduale e minima, che riuscirà anche a far abituare i consumatori più appassionati di bevande zuccherate ad un gusto leggermente meno dolce, ma sicuramente più salutare.

La scelta migliore rimane quella di smettere

Così come per le sigarette, sarebbe il caso di lasciare sugli scaffali anche le bevande zuccherate, che sono altrettanto nocive e altrettanto inutili.

È questo l’obiettivo principale delle diverse campagne informative che si stanno conducendo nelle scuole, abituando i bambini sin da piccolissimi a scelte orientate e consapevoli anche a tavola.

I primi risultati sono sotto gli occhi di tutti: flessione consistente nei consumi e miglioramento nella salute per chi ha deciso di smettere, anche se rimane ancora da sciogliere il nodo dei paesi in via di sviluppo, dove i grandi colossi del bere zuccherato riescono ancora a fare presa sulla popolazione, portando in pochissimi anni popolazioni che una volta erano mediamente normopeso ad affrontare problemi di obesità che i loro sistemi sanitari non sono neanche in grado di affrontare con efficacia.

Meglio l’acqua

Sono in molti i nostri lettori che ci chiedono come sostituire le tanto amate bevande zuccherate a tavola. La risposta è delle più semplici: acqua. Non c’è nient’altro di cui il nostro corpo ha bisogno per funzionare al meglio, ricordandoci al tempo stesso che le calorie assunte via cola e simili sono calorie vuote, che non contribuiscono neanche al senso di sazietà di chi le consuma.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons