Dieta allo yogurt: per quanti giorni si può seguire?

Dieta allo yogurt per quanti giorni si può seguireLo yogurt è un ottimo alimento che ogni persona, salvo intolleranze e diverse prescrizioni, dovrebbe aggiungere propria alimentazione.

Il latte fermentato, infatti, ha una buona azione disintossicante, aiuta a bruciare i grassi e a tenere a freno la fame.

Aggiungere, dunque, uno yogurt alla dieta è un’ottima cosa, ma è altrettanto salutare la dieta allo yogurt?

E per quanti giorni si può seguire questo particolare tipo di alimentazione prima di accusare fastidi e rimanere vittime di noiosi effetti collaterali?

Lo yogurt

I probiotici

Le proprietà benefiche dello yogurt sono risapute. Mangiare uno yogurt al giorno aiuta a perdere peso, a sgonfiarsi e depurarsi.

I fermenti lattici presenti nello yogurt, si possono considerare probiotici a tutti gli effetti perché arrivano vivi all’intestino e, riuscendo a sopravvivere all’ambiente acido del nostro stomaco, lo colonizzano producendo un effetto benefico sulla flora batterica intestinale.

I probiotici, infatti, poiché combattono l’azione malefica dei batteri patogeni, contribuiscono a rinforzare le difese immunitarie.

Altre proprietà

Lo yogurt, inoltre, è un’ottima fonte di proteine ad alto valore biologico come le caseine e le proteine del siero. E’ un alimento ricco di calcio e fosforo perciò, oltre a essere d’aiuto nella fase dello sviluppo, contrasta, rallentandola, la tipica malattia delle donne in menopausa: l’osteoporosi.

In più, lo yogurt contiene Riboflavina o Vitamina B2, Retinolo o Vitamina A e, soprattutto, tanta acqua. L’elevato contenuto di acqua, fa entrare lo yogurt nella rosa degli alimenti indispensabili per il giusto mantenimento dell’idratazione del corpo.

Dieta allo yogurt

La dieta allo yogurt ruota intorno a un unico alimento: lo yogurt rigorosamente magro. In questa dieta entrano pochi altri alimenti. Quella dello yogurt è una dieta che si può seguire nelle emergenze. In pratica quando si ha la necessità di perdere due o tre chili in poco tempo, si può ricorrere alla dieta allo yogurt.

Quanti giorni

Quella allo yogurt è una dieta drastica che appartiene ai regimi alimentari definiti usa e getta, per questo non può essere seguita per più di cinque giorni, anche se promette di far perdere tre chili in sette giorni.

In verità, con la dieta allo yogurt non si riduce la massa grassa: si perdono solo liquidi. Per questo motivo considerare la dieta allo yogurt  una vera e proprio regime dimagrante sarebbe errata e fuorviante.

Essendo fortemente sbilanciata, questa dieta non incontra il favore dei nutrizionisti che la sconsigliano fortemente.

Come funziona

I menù giornalieri previsti dalla dieta allo yogurt sono sostanzialmente due. Il primo menù vale per una sola giornata, il secondo per le rimanti quattro.

Menù del primo giorno

  • Prima di colazione: un bicchiere di acqua tiepida.
  • Colazione: tè amaro e 300 grammi di yogurt.
  • Pranzo: brodo vegetale e 300 grammi di yogurt.
  • Merenda: 300 grammi di yogurt magro, tè amaro, un frutto di stagione.
  • Cena: minestra di verdure e 300 grammi di yogurt.
  • Prima di andare al letto: camomilla amara e tre prugne secche.

Menù degli altri quattro giorni

  • Prima di colazione: un bicchiere di acqua tiepida.
  • Colazione: tè amaro e 300 grammi di yogurt con due cucchiai di cereali.
  • Pranzo: brodo vegetale, 300 grammi di yogurt, un frutto di stagione.
  • Merenda: 300 grammi di yogurt magro, tè amaro, un frutto di stagione.
  • Cena: duecento grammi di pesce alla piastra o al cartoccio, insalata verde con un cucchiaio di olio evo, spremuta di arancia amara, un panino integrale.
  • Prima di andare al letto: camomilla amara e tre prugne secche.

Conclusioni

Come si vede la dieta allo yogurt non è per nulla equilibrata. Non garantisce all’organismo il giusto apporto di lipidi, proteine, carboidrati, sali minerali e vitamine.

L’apporto energetico è bassissimo. Basti pensare che in 100 grammi di yogurt magro ci sono solo trentasei calorie. Ciò impedisce a un individuo sano di praticare una qualsiasi attività fisica.

Inoltre per una donna incinta o in fase di allattamento, la dieta allo yogurt diventa del tutto proibitiva per la carenza di ferro, cobalamina e acido folico. Insomma, prolungare di oltre cinque giorni questa dieta sarebbe una follia perché si rischiano problemi seri allo stomaco, al fegato e anche l’anemia.

Si ricorda inoltre che questo regime alimentare non può essere assolutamente seguito da quanti soffrono di ipotensione, ossia pressione bassa.

Perciò, inserire uno yogurt nella dieta sarebbe opportuno e salutare, ma fare la dieta allo yogurt sarebbe l’esatto contrario: inopportuno e, soprattutto, insalubre.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons