Dieta Gift in gravidanza: si può?

Dieta Gift in gravidanza si puòUn’alimentazione sana ed equilibrata è alla base del benessere fisico e psichico.

Scegliere con cura il cibo, evitare gli eccessi e condurre uno stile di vita salutare, queste le regole che dovremmo seguire tutti e che durante la gravidanza diventano un imperativo categorico.

La Dieta Gift rispetta queste regole? Può essere seguita da una mamma in dolce attesa?

La Dieta Gift

La Dieta Gift è un regime alimentare normocalorico.

Niente noiosi e farraginosi calcoli di calorie, dunque, e niente drastiche rinunce: solo cibi sani accompagnati da una costante attività fisica.

Questa è l’idea semplice e, al contempo rivoluzionaria, dei fratelli Luca e Attilio Speciani gli ideatori della Dieta Gift.

Dieta Gift in gravidanza

La Dieta Gift impone il consumo di alimenti sani, e già questo potrebbe bastare per affermare che è possibile seguire questo regime alimentare anche durante la gravidanza. Ma vediamo nel dettaglio perché questa dieta è adatta anche a una donna incinta.

Le dieci regole

Le regole fondamentali della Dieta Gift sono dieci e tutte, salvo intolleranze o altre controindicazioni, possono essere seguite anche in gravidanza. Analizziamole una per una.

Abbinamento proteine e carboidrati

La Dieta Gift prescrive che i tre pasti principali devono essere così costituiti:

  • un terzo da carboidrati complessi: pasta, riso, pane e patate
  • un terzo da proteine: pesce, carne, formaggi, uova, frutta secca e affettati
  • la rimanente parte, quella più abbondante, deve essere composta di fibre: frutta, verdura.

Come si può notare i nutrienti essenziali ci sono tutti. I pasti sono ben equilibrati e, perciò, adatti anche a una donna incinta.

Indice glicemico

Nella Dieta Gift non si contano le calorie ma si deve tenere sotto controllo l’indice glicemico. Per esempio, quando si assumono i carboidrati, bisogna scegliere gli alimenti che hanno indice glicemico basso.

Frutta e verdura, per esempio, contengono carboidrati a basso indice glicemico, mentre quelli di pasta, pane e zucchero sono ad alto indice glicemico. Perciò bisogna saper dosare il carico di carboidrati di ogni singolo pasto.

Anche questa regola, soprattutto se le dosi sono personalizzate e prescritte da un nutrizionista, può essere tranquillamente seguita in gravidanza.

Distribuzione delle calorie

La maggior parte del fabbisogno calorico giornaliero deve essere soddisfatto dalle calorie della prima colazione. Il pranzo deve garantire un apporto calorico medio e la cena deve contenere pochissime calorie.
Anche questa regola non nuoce a una donna incinta.

Frutta e verdura

Frutta di stagione e verdure fresche sono prescritte a volontà dalla Dieta Gift e, guarda caso, questi alimenti entrano di diritto nell’alimentazione di una futura mamma.

Acqua e fibre

Nella Gift cibi realizzati con farina integrale, verdure e frutta da consumare preferibilmente con la buccia, la fanno da padrone. Il consumo di due litri di acqua al giorno e gli alimenti ricchi di fibra, aiutano molto le funzioni digestive che, sovente, in gravidanza creano problemi.

Masticazione

La Dieta Gift consiglia di masticare bene il cibo, sia per assaporarlo meglio, sia perché così si facilita la digestione e sia perché in questo modo il senso di sazietà arriva prima. Potrebbe questa regola nuocere a chi aspetta un bimbo?

No ai cibi spazzatura

Ecco una regola che in gravidanza diventa fondamentale: no ai cibi spazzatura. La dieta Gift vieta il consumo di cibi raffinati, industriali, ricchi di grassi saturi, coloranti, additivi chimici e quant’altro.

Attività fisica

La Dieta Gift prescrive anche una regolare attività fisica. Certo in gravidanza non si possono fare sport estremi, ma esiste la ginnastica studiata proprio per le future mamme. Questo particolare tipo di attività fisica aiuta non solo il corpo della donna a prepararsi al grande evento, ma serve anche a rasserenare lo spirito, a fugare ansie e preoccupazioni.

Le intolleranze

Il controllo delle intolleranze alimentari è obbligatorio in gravidanza e non solo. Bisogna individuare subito le eventuali intolleranze alimentari per non rendere vana la dieta e per non creare al nostro organismo noiosi disturbi. Il cibo che il nostro organismo non tollera, infatti, favorisce l’aumento di peso e agisce negativamente sull’equilibrio insulinico.

La psiche

L’alimentazione svolge un ruolo importante per il nostro benessere anche psichico. Per funzionare bene la Dieta Gift bisogna imparare ad avere consapevolezza di ciò che si mangia.

Abituarsi a un’alimentazione corretta e uno stile di vita sano, aiuta a vivere meglio. Spesso i malesseri psichici, i malumori, le ansie, la spossatezza fisica e mentale, possono derivare da una sofferenza fisica causata da una cattiva alimentazione.

Insomma, i fratelli Speciani hanno fatto la loro piccola innovativa rivoluzione adottando un principio già ben noto ai latini: Mens sana in corpore sano. Una regola saggia che in gravidanza diventa d’oro.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons