Albicocche: si possono mangiare a dieta?

Albicocche si possono mangiare a dietaIl periodo di raccolta delle albicocche va da maggio inoltrato a fine luglio. Questo frutto così amato da tutti, dunque, ci accompagna per buona parte del periodo estivo.

Dolci e polpose, le albicocche sono soprattutto una preziosa fonte di energia. Ma le albicocche si possono mangiare a dieta? Per rispondere alla domanda, dobbiamo conoscere più da vicino le proprietà questo frutto.

Le albicocche

E’ inutile dire che le migliori albicocche sono quelle che derivano dalle coltivazioni biologiche. L’albicocca è uno dei pochi frutti in cui la diversa provenienza si nota subito.

I frutti che derivano dalle coltivazioni intensive non sanno di nulla, mentre le albicocche raccolte nel periodo giusto di maturazione da piante non trattate con fitofarmaci, sono dolcissime e profumatissime.

Proprietà

Le albicocche sono ricche di vitamine, soprattutto A e B, e di sali minerali come magnesio e potassio indispensabili per contrastare i malesseri causati dalla calura estiva. Questo frutto deve il suo colore alla presenza di carotenoidi, in particolare al betacarotene.

Secondo l’American Cancer Society, il betacarotene inibisce la formazione di cellule tumorali riducendo il rischio di cancro ai polmoni, all’esofago e alla laringe.

Fra gli zuccheri semplici contenuti nelle albicocche, troviamo anche il sorbitolo che aiuta nei casi di abbattimento, stanchezza e depressione. In più questo zucchero ha la capacità di rendere morbide le feci, perciò in caso di stitichezza, le albicocche si trasformano in uno straordinario lassativo naturale.

Benefici

Rispetto agli altri frutti estivi, le albicocche vantano un maggiore contenuto di ferro, perciò sono molto consigliate ai soggetti affetti da anemia.

In più aiutano a rafforzare il sistema immunitario, contribuiscono a mantenere equilibrata la pressione sanguigna limitando il rischio di patologie cardiovascolari. Il licopene e il betacarotene, sostanze che le albicocche contengono in grande quantità, oltre a combattere i radicali liberi svolgono un’azione di controllo sul colesterolo. In pratica queste due sostanze da un lato stimolano la formazione del colesterolo buono HDL, e dall’altro impediscono l’aumento del cattivo LDL.

Attenzione: per ottenere da questi frutti il massimo dei benefici che possono darci, le albicocche devono essere raccolte mature al punto giusto. Non vanno bene dunque né i frutti acerbi, né quelli sfatti. Le albicocche ricche delle sostanze benefiche fin qui elencate, sono solo quelle mature e sode.

Albicocche e dieta

In un etto di albicocche troviamo solo ventotto calorie, in più il loro potere saziante è davvero notevole. Già queste due qualità basterebbero a farci dire che le albicocche sono adatte a qualsiasi dieta. Ma ci sono altri motivi che rendono queste piccoli frutti vellutati alleati delle diete dimagranti, fra questi l’elevato contenuto di fibre e di potassio, e il basso indice glicemico.

Le fibre

Le fibre oltre a bloccare il senso di fame e a regolare le funzioni intestinali, aiutano anche mantenere sotto controllo l’iperglicemia. Tre albicocche contengono tre grammi di fibre, una quantità notevole se si considera che il fabbisogno giornaliero di fibre stabilito dai LARN – Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti – per un individuo normopeso è di circa 25-30 grammi.

Il potassio

Il potassio contenuto nelle albicocche, contrastando la ritenzione idrica, aiuta a combattere la cellulite.

L’indice glicemico

Infine, e non per importanza, è importante sottolineare che le albicocche hanno un indice glicemico molto basso, perciò possono essere consumate in ogni momento della giornata, ma si consiglia di mangiare le albicocche soprattutto di pomeriggio o di sera perché nutrono senza appesantire.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons