Alimentazione biologica durante la gravidanza: perché è importante

Alimentazione biologica durante la gravidanza perché è importanteSalute e benessere non possono prescindere da una sana alimentazione.

Questo principio vale per tutti, ma diventa un imperativo categorico per una donna in gravidanza, che ha la responsabilità anche dello stato fisico e mentale della vita che porta in grembo.

Ma come fa una neomamma ad avere la certezza che il cibo che mangia sia sano? Semplicemente scegliendo l’alimentazione biologica.

L’alimentazione biologica

Quella biologica è un’alimentazione che predilige alimenti naturali di provenienza agricola.

In pratica questo tipo di alimentazione tende a eliminare il processo industriale per mantenere inalterate, quanto più possibile, tutti i nutrienti contenuti nel cibo.

Ovviamente, dietro il concetto di alimentazione biologica c’è anche una ben precisa filosofia di vita quella che muove dal rispetto per l’uomo e, quindi, per l’ambiente che lo circonda.

Gravidanza e alimentazione biologica

In gravidanza non bisogna mangiare di più, come erroneamente pensavano le nostre mamme. Bisogna semplicemente mangiare in modo più sano. I motivi per scegliere un’alimentazione biologica, non solo durante il periodo della gravidanza ma anche durante l’allattamento, sono tanti. Vediamone qualcuno.

Pesticidi e fertilizzanti chimici

Le colture Bio sfruttano sia la normale fertilità del terreno, sia fertilizzanti naturali come il letame o i concimi organici derivanti dal compostaggio.

Niente pesticidi, dunque, o pericolosi fertilizzanti chimici che, soprattutto durante gravidanza, allattamento e infanzia, possono avere effetti davvero gravi.

E’ stato lo stesso Ministero della Sanità che in uno studio di qualche anno fa ha messo in guardia contro l’uso di queste sostanze pericolose che in gravidanza possono causare aborti spontanei, parti prematuri, endometriosi.

In più, anche le donne in gravidanza e, di conseguenza il feto, corrono il rischio di contrarre una delle tante malattie provocate dalla esposizione a pesticidi e fertilizzanti chimici.

Disturbi autoimmuni, rischio di tumori, disfunzioni ormonali soprattutto a carico della tiroide e patologie neurovegetative sono solo alcuni dei danni che queste sostanze provocano all’uomo.

I benefici

I benefici dell’alimentazione biologica sono davvero tanti. E’ stato dimostrato, per esempio che mangiando Bio s’introducono in più nell’organismo circa il 20% di proteine, il 40% di magnesio e il 40% di aminoacidi essenziali.

Se si considera che durante la gravidanza il fabbisogno proteico aumenta, si ha bisogno di più magnesio per evitare i crampi muscolari e che, sovente, si fa ricorso a integratori a base di aminoacidi essenziali, si capisce bene quanto possa essere fondamentale un’alimentazione biologica per la donna che aspetta un bambino.

Il gusto e le voglie

A tutti questi vantaggi legati all’alimentazione biologica, bisogna aggiungere la riscoperta sia del gusto naturale degli alimenti, sia della stagionalità. Mangiare verdura e frutta fresca di stagione, non solo è un salutare pieno di vitamine, ma potrebbe appagare qualcuna delle voglie improvvise e irrefrenabili tipiche della gravidanza.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons