Dieta molecolare: la fase epatica

Dieta molecolare la fase epaticaLa dieta molecolare è un particolare regime alimentare basato non sul calcolo delle calorie ma sulla scelta giusta delle molecole che sono contenute nei singoli alimenti.

La dieta molecolare dura cinque settimane e inizia con la disintossicazione del fegato. Vediamo in cosa consiste e cosa prevede la fase epatica della dieta molecolare.

La dieta molecolare

La filosofia di questa dieta, ideata dal dottor Pier Luigi Rossi, muove dall’assunto che è la qualità delle molecole, e non le calorie, a condizionare il metabolismo cellulare e a determinare la perdita di peso.

Un piatto di pasta, per esempio, potrebbe dare lo stesso apporto calorico di un pezzo di formaggio, ma il primo contiene solo molecole di carboidrati, il secondo invece contiene essenzialmente molecole proteiche. Dal destino metabolico di queste molecole, dipende il calo di peso.

La fase epatica

Nella prima settimana di dieta, il metodo sviluppato dal dottor Rossi prevede la disintossicazione del fegato. Con un fegato intasato di trigliceridi e zuccheri non potrà mai esserci dimagrimento.

E quando il nostro fegato si riempie di grasso? Quando si eccede con carboidrati, alcool e proteine animali. Tutti gli eccessi alimentari sono trasformati dal fegato nella massa grassa visibile all’esterno, soprattutto sull’addome.

Oltre alla pancia e alle maniglie di venere, i carboidrati si trasformano anche in grassi più subdoli che non si vedono ma che sono molto più pericolosi: colesterolo e trigliceridi.

Le azioni della fase epatica

La prima azione della fase epatica non ha come obiettivo la perdita dei chili in eccesso, ma la depurazione del fegato per farlo tornare in perfetta forma. Perciò la prima cosa da fare è abolire tutte le bevande alcoliche.

La seconda azione è volta al recupero del peso forma. Per questo bisogna ridurre la quantità di carboidrati facendo attenzione a non costringere l’organismo a entrare in chetosi.

Ricordiamo che la chetosi è il processo metabolico che si verifica quando nel corpo c’è un calo di zuccheri. In queste particolari condizioni il fegato sintetizza corpi chetonici che hanno molecole simili a quelle dei glucidi, ma che a differenza di questi, a lungo andare, possono provocare seri danni all’organismo.

Piano dietetico giornaliero

Nella fase epatica della dieta molecolare le donne possono consumare al massimo 130 grammi di carboidrati pro die, mentre gli uomini 150.

Secondo l’ideatore della dieta, con queste dosi di carboidrati il fegato si disintossica, si comincia a perdere peso e non si costringe l’organismo a formare corpi chetonici.

Il piando dietetico prevede cinque pasti al giorno e, per tenere sotto controllo la glicemia, fra un pasto e l’altro devono trascorrere tre ore. Inoltre, bisogna bere un bicchiere d’acqua naturale ogni ora.

Menù giornaliero

Colazione

Si può scegliere fra:

  • tè verde dolcificato con un po’ di miele e due frutti freschi
  • una tazza di latte scremato e un frutto
  • yogurt magro con due cucchiai di cereali e un frutto

Spuntino

Spremuta di agrumi, oppure frutta fresca

Pranzo

Il pranzo deve iniziare sempre con un piatto di insalata da preparare con verdure crude di qualsiasi tipo condita con olio evo.

Si può mangiare un piatto unico preparando un’insalata mista con verdure fresche e 50 grammi di mozzarella a cubetti insieme con 50 grammi di mais. In alternativa, alla verdura cruda si può abbinare il carpaccio di vitello, oppure verdura cotta con un panino integrale.

Chi mangia fuori di casa, può consumare un panino integrale con formaggio fresco magro o scamorza e una spremuta d’arancia.

Spuntino pomeridiano

A scelta fra: tè, tisana depurativa, orzo, frutta fresca, centrifugato di carote e mela.

Cena

Anche la cena si apre sempre con la verdura fresca. Si può scegliere fra minestre di verdura, pesce o carne magra con insalata di rucola. Si possono mangiare 50 grammi di pane integrale. Per condire vanno bene 10 grammi, circa un cucchiaio, di olio evo.

Dopo cena

Tisane disintossicanti. Le tisane particolarmente consigliate sono quelle a base di finocchio, carciofo o menta piperita per le loro proprietà depurative, digestive e rilassanti.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons