Come dolcificare il caffè a dieta

Come dolcificare il caffè a dietaUn vero intenditore il caffè lo beve amaro o dolce? Per Manuel Terzi, autore del libro Dalla parte del caffè, per assaporare in pieno la bevanda nera più popolare al mondo, è necessario dolcificarla.

Molti saranno sorpresi da questa verità, ma l’esperto spiega che per una corretta analisi sensoriale del caffè bisogna controbilanciare la sua caratteristica dominante: il gusto amaro.

Chi sta a dieta come può dolcificare il caffè ed evitare al contempo un surplus di calorie?

Dieta e caffè

Assodato che il caffè per essere gustato in pieno deve essere dolce, rimane il problema di come dolcificarlo.

Scartiamo il saccarosio, il comune zucchero raffinato da cucina, sia perché trattato chimicamente, sia perché eccessivamente calorico.

Sono da eliminare anche i dolcificanti sintetici perché possono essere pericolosi per la salute. Alcuni dolcificanti chimici, come l’aspartame, sono stati addirittura accusati di provocare il cancro.

Che cosa rimane? I dolcificanti naturali. Vediamone qualcuno.

I dolcificanti naturali

Zucchero di canna

Fra i dolcificanti naturali lo zucchero di canna integrale è quello che più esalta l’aroma del caffè perché non aggiunge altri sapori. Estratto dal succo di canna, questo zucchero è granuloso e di colore marrone. In un cucchiaino di zucchero di canna ci sono circa quindici calorie, quasi dieci in meno rispetto a un cucchiaino di zucchero raffinato.

Miele

Anche il miele è meno calorico dello zucchero ed è sicuramente più salutare. Quello più indicato per dolcificare il caffè, è il miele di acacia perché ha un sapore gradevole non molto intenso perciò non altera il gusto del caffè.

Melassa

Può sembrare assurdo, ma la melassa pur essendo un prodotto di scarto della lavorazione dello zucchero, è più salutare e meno calorica del prodotto primario.

La melassa può derivare sia dalla lavorazione della canna da zucchero, sia da quella della barbabietola, si può trovare facilmente nei negozi che vendono prodotti bio e il suo aspetto è simile al miele di castagno.

La melassa può essere usata per dolcificare il caffè perché ha meno calorie dello zucchero, ma bisogna tener presente che il suo sapore molto aromatico potrebbe in qualche modo alterare il gusto del caffè.

Stevia

Il miglior dolcificante naturale in assoluto per il caffè è la stevia, perché non snatura il sapore della bevanda ed è completamente priva di calorie. Non è consigliato usare la polvere di stevia preparata in casa perché si scioglie difficilmente.

Il nostro consiglio, però, è quello di usare sempre la stevia al naturale. Una fogliolina verde della pianta dolce immersa nella tazzina è l’ideale per gustare un buon caffè, perché la stevia, oltre a dolcificarlo ne mantiene anche inalterato il suo tipico aroma.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons