Consigli per una dieta anticellulite in menopausa

Consigli per una dieta anticellulite in menopausaIl periodo della menopausa è accompagnato da una serie di cambiamenti che non riguardano solo l’apparato riproduttivo ma tutto l’organismo.

Con la scomparsa del ciclo mestruale, le ovaie cominciano a produrre meno ormoni, il metabolismo rallenta, la circolazione sanguigna peggiora e aumentano ritenzione idrica, peso e cellulite.

E’ possibile durante la menopausa contrastare peso e cellulite con una dieta?

Menopausa e cellulite

Fra menopausa e cellulite esiste un legame molto stretto. Fra le cause che provocano la cellulite, infatti, troviamo anche gli squilibri ormonali, la cattiva circolazione e la ritenzione idrica. Durante la menopausa queste tre cause sono strettamente correlate.

L’apparato circolatorio nella donna è protetto dagli estrogeni, gli ormoni che più influiscono sul microcircolo. Quando le ovaie smettono di produrre estrogeni, i livelli di trigliceridi e di colesterolo cattivo HDL nel sangue possono aumentare.

L’accumulo di queste particelle grasse dà origine alle placche aterosclerotiche delle arterie che frenano il flusso del sangue. Si va incontro così a una cattiva circolazione che provoca un ristagno di liquidi e favorisce la formazione della cellulite.

La dieta anticellulite

Come contrastare la cellulite in menopausa? Con una dieta adatta e tanto movimento. Alcune ricerche scientifiche hanno dimostrato che si può sopperire alla riduzione di ormoni introducendo nell’alimentazione cibi ricchi di fitoestrogeni. Quali sono questi cibi? Soia, fagioli, noci, cereali integrali, cavoli e più in generale tutte le crucifere.

In menopausa non possono mancare alimenti ricchi di grassi omega 3, magnesio, potassio, vitamine C, D e B6, calcio e serotonina. Via libera, dunque, a sgombri, sardine, aringhe, uova, cioccolato, cacao, frutta fresca e secca, latte e formaggi magri.

Una buona dieta anticellulite in menopausa richiede anche di alimenti capaci di favorire la diuresi come le verdure. Le più consigliate sono radicchio, broccoli, tarassaco o cicoria selvatica. Altro elemento indispensabile è l’acqua: durante la menopausa bisogna berne almeno due litri e mezzo al giorno.

Bevande alcoliche e gassate, fumo ed eccessi alimentari sono assolutamente vietati in menopausa, mentre è ridotto al minimo indispensabile il consumo di cibi grassi, dolci e sale.

Consigli

Menù tipo giornaliero

  • Colazione: una tazza di orzo oppure 200 millilitri di latte scremato, tre fette biscottate integrali oppure 30 grammi di cereali, un frutto di stagione.
  • Spuntino di metà mattina: un frutto
  • Pranzo: 50 grammi di orecchiette e broccoli, 100 grammi di sgombro al cartoccio, 200 grammi di carote crude a insalata.
  • Spuntino pomeridiano: una tazza di tè verde, un frutto di stagione o una tazza di frutti di bosco.
  • Cena: un hamburger di soia alla piastra, 200 grammi di cavolfiore gratinato, 40 grammi di pane di segale. Nel dopo cena si può consumare una melagrana, frutto ricco di potassio e di sostanze che aiutano a mantenere in salute l’apparato circolatorio.

Attività fisica

L’attività fisica è in grado di contrastare molti problemi legati alla menopausa. Gli sport consigliati sono quelle utili a contrastare l’osteoporosi. Aiutano a rafforzare le ossa jogging, cyclette, bicicletta, ballo, step. In alternativa si possono fare lunghe passeggiate giornaliere ed è molto consigliato anche lo yoga. In menopausa si dovrebbero dedicare all’attività fisica quaranta minuti al giorno almeno tre volte a settimana.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons