Cuocere al forno in modo dietetico

Cuocere al forno in modo dieteticoScegliere il metodo di cottura corretto è fondamentale per una sana alimentazione.

La cottura al forno, per esempio, esalta il sapore del cibo evitando la dispersione dei nutrienti.

Ecco alcuni consigli per cuocere al forno in modo dietetico.

La cottura al forno

Tecnicamente la cottura in un forno statico avviene per irraggiamento del calore che dalle pareti della camera di cottura si propaga fino ad avvolgere l’alimento.

Il cibo nel forno non entra in contatto diretto con la sorgente di calore e questo ne garantisce una cottura lenta ma uniforme.

Nella cottura al forno gli alimenti mantengono inalterate le loro proprietà. Le verdure, per esempio, conservano tutti i loro sali minerali, mentre carne e pesce grazie alla crosticina che si forma sulla loro superficie, mantengono intatti i nutrienti essenziali.

Quando non si utilizzano grassi di condimento, la cottura al forno è consigliata sia per chi ama un’alimentazione sana e leggera, sia per chi segue una dieta dimagrante.

Cottura al forno e dieta

Il forno a vapore

I nutrizionisti considerano quella a vapore la tecnica di cottura più salutare. I forni di nuova generazione consentono di usare con lo stesso elettrodomestico differenti tipologie di cottura. Una di queste è proprio quella a vapore.

Il forno a vapore permette di preparare gustosi cibi dietetici anche senza l’aggiunta di sale o grassi.

Gli alimenti che si prestano meglio alla cottura a vapore sono le verdure, il pesce e tutti quei cibi che hanno bisogno di umidità come pane, pizza e dolci, che con la cottura a vapore raggiungono un grado di lievitazione migliore.

La cottura al cartoccio

Anche la cottura al cartoccio è indicata per chi deve seguire una dieta a basso contenuto di grassi e sale. A metà fra la cottura al forno e quella a vapore, anche questo metodo di cottura mantiene inalterato il contenuto nutritivo degli alimenti.

L’acqua contenuta negli alimenti con il calore del forno si trasforma in vapore. Il vapore, imprigionato nel cartoccio chiuso ermeticamente, scioglie i grassi cuocendo il cibo senza disidratarlo e senza disperderne il sapore.

La cottura in sacchetto

Per cucinare al forno senza grassi, oltre alla cottura al cartoccio, c’è un altro metodo che sta diventando sempre più popolare: la cottura in sacchetto.

Questo metodo di cottura al forno utilizza sacchetti di plastica resistenti alle alte temperature. Giudicati idonei per gli alimenti da un decreto ministeriale, i particolari sacchetti possono essere usati anche nel forno a microonde.

La cottura in sacchetti è molto semplice. L’unica avvertenza è di non far mai entrare in contatto i sacchetti di plastica con le pareti del forno. Per il resto i sacchetti sono molto comodi perché consentono di ridurre i tempi di cottura, di non sporcare il forno e di controllare dall’esterno il grado di cottura.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons