Che cos’è la dieta Galileo?

Che cos'è la dieta Galileo?La dieta Galileo è un regime alimentare ideato in Italia dal Centro Medico Galileo.

La dieta promette di perdere peso mangiando, a condizione che si consumino solo alimenti prescritti dal nutrizionista integrati con i preparati Galileo. Ecco come funziona questo regime alimentare made in Italy.

La dieta Galileo

La dieta Galileo promette di far perdere fino a due chili di massa grassa a settimana. E’ una delle poche diete che esclude del tutto il fai da te perché deve essere tassativamente seguita da un nutrizionista.

Sarà un medico esperto nel settore, dunque, a preparare piani dietetici personalizzati in base all’obiettivo che il paziente vuole raggiungere.

Come funziona la dieta

Gli obiettivi

La durata della dieta dipende dal soggetto e dall’obiettivo prefissato. Al Centro Galileo hanno individuato tre obiettivi:

  • Forma: si possono perdere fino a cinque chili. Questa è la meta di quanti vogliono perdere i pochi chili accumulati, magari, dopo un periodo festivo.
  • Benessere: si perdono fino a dieci chili. E’ l’obiettivo di chi ha intenzione di ritornare nel pieno della propria forma fisica.
  • Salute: per perdere oltre dieci chili. E’ l’obiettivo di quanti rischiano l’insorgenza di patologie legate al peso eccessivo.

Le fasi

Per raggiungere ciascuno degli obiettivi indicati è necessario passare per tre fasi: impatto, bilanciamento e mantenimento.

Nell’obiettivo forma la prima fase dura due giorni, la seconda e la terza otto. Nell’obiettivo benessere la prima fase conta dieci giorni e quindici nella seconda e nella terza.

Nell’obiettivo salute è prevista una prima fase di quindici giorni mentre seconda e terza fase durano ben ventuno giorni.

Nella fase di impatto si riducono i carboidrati in modo da costringere l’organismo ad attivare il meccanismo della chetogenesi: attingere le calorie necessarie ai processi vitali dai grassi e non dagli zuccheri.

In questa fase non è consentito consumare bibite gassate, succhi di frutta, dolci, latte, caffè e bevande zuccherate. Inoltre si possono consumare solo i preparati Galileo che si trovano in farmacie e parafarmacie.

L’uso di questi preparati serve ad accompagnare in modo graduale alla seconda fase del piano: il bilanciamento. In questa seconda fase si reintroducono i carboidrati e si ritorna gradatamente all’alimentazione tradizionale.

Nella fase del mantenimento si deve continuare a seguire il piano indicato dal nutrizionista fino al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.

Che cos'è la dieta Galileo?I prodotti Galileo

I prodotti Galileo sono preparati disponibili nei gusti dolci, salato e snack per essere adattati ai vari momenti della giornata.

Fanno parte dei preparati dolci bevande come il cioccolato, il cappuccino, il latte di mandorle, yogurt e persino vari tipi di frappè e la crema catalana.

Nei preparati salati troviamo primi piatti come tagliatelle, zuppe di verdura e omelette. Fra gli snack troviamo crackers in vari gusti, grissini e biscotti.

Gli integratori Galileo

Il Centro Galileo completa il piano dietetico con integratori alimentari come il drenante depurativo per combattere la ritenzione idrica, oppure il Re-Start che serve a tenere sotto controllo lo stimolo della fame.

Controindicazioni

Fra le controindicazioni della dieta Galileo, a parte l’alito cattivo dovuto alla chetogenesi, il Centro Galileo stesso annovera stipsi, dissenteria, alterazioni del ciclo mestruale e possibili mal di testa.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons