Dieta Mediterranea protagonista di Expo 2015

olive mediterraneaExpo 2015 si terrà a Milano, un posto forse un po’ lontano dal bacino del Mediterraneo, e forse storicamente altrettanto lontano sul piano dell’alimentazione. Ma niente paura, ci sarà la Campania a portare la Dieta Mediterannea all’Expo 2015, occasione che farà da vetrina mondiale per la dieta recentemente diventata patrimonio dell’UNESCO.

Si mette in prima fila Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, che in uno scatto di orgoglio e dignità (che forse ci dovremmo aspettare più di frequente dalla nostra classe politica) ha deciso che la regione che guida si farà carico di portare a Milano uno stand dedicato alla dieta che tutti apprezziamo.

<<Un mercato praticamente infinito>> ha detto ai microfoni Caldoro, <<mentre in NordAmerica l’attenzione cresce anche grazie alle campagne di Michelle Obama>>, senza però dimenticare la Cina, <<i cinesi saranno i viaggiatori del futuro, e anche se per adesso mangiano quasi esclusivamente il loro cibo, presto si apriranno anche a quello di provenienza italiana>>, ha chiuso Caldoro, dimostrando una fiducia ben risposta nel migliore regime alimentare del mondo.

Pubblicizzarla vuol dire anche export

Molti dei prodotti tipici della dieta mediterranea sono prodotti esclusivamente in Italia e nei paesi limitrofi, e potrebbero aiutare economie che stanno soffrendo non poco in questi periodi di crisi.

Ne è segnale anche l’ipotesi di fare Marinetti, leader di Eataly, ministro dell’agricoltura del prossimo governo Renzi. Scegliere qualcuno che ha costruito un impero economico sull’esportazione all’estero dei nostri prodotti di punta sembrerebbe un chiaro segnale delle opportunità che il nostro paese ha da cogliere in questo senso.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons