Niente sigarette, basta alcol: -90kg per un giovane americano

mario colao dietaMario Colao è un giovane statunitense (di origini italiane, come avrete potuto capire dal cognome) che stava vivendo il tipico incubo di chi si trova in uno stato di obesità grave.

Apnea notturna, sonno interrotto da aritmie cardiache che sembravano in tutto e per tutto principi di infarto, sudori freddi e arti addormentati. Una pessima situazione, che una notte di tre anni fa è riuscita a farlo spaventare al punto tale da fargli decidere di cambiare, finalmente, vita.

Uno stile di vita insostenibile, con due pacchetti di sigarette al giorno e tanti, troppi drink alcolici, che andavano a completare un quadro occupato principalmente da una dieta piena di grassi, sodio e junk-food.

<<Ho chiesto a Dio di darmi un’altra possibilità>>, ha raccontato Mario Colao ai microfoni di CNN, e a quanto pare le sue preghiere sono state esaudite.

Niente più sigarette e niente più alcol

Le prime cose che Colao ha eliminato sono state le 40 sigarette quotidiane, che sebbene non avessero effetti sulla sua grave obesità, erano la causa di quei problemi respiratori che lo portavano a svegliarsi di notte, problemi respiratori che erano ovviamente aggravati dal peso eccessivo accumulato da Colao.

Niente più alcol, un abuso che era diventato problematico, con ogni serata in compagnia di amici accompagnata da almeno 10 porzioni di superalcolici, bevande che avevano reso il suo fegato e il suo giro vita motivi di seria preoccupazione.

Basta Junk Food

I pasti consumati da Colao al suo picco di peso erano composti da tutto quello che potreste immaginare essere nella dieta di un grande obeso statunitense: hamburger doppi, nugget di pollo, enormi caraffe di bibite gassate (e zuccherate) il tutto accompagnato da enormi porzioni di patate fritte, per pasti che spesso e volentieri superavano addirittura le 2.400 calorie.

Ce la possono fare tutti

La storia di Colao sta facendo il giro degli Stati Uniti, in quanto l’uomo che oggi pesa 90 kg in meno vorrebbe cercare di aiutare chi si trova nelle medesime condizioni, mostrando a tutti che con la buona volontà (e una buona dose di paura in questo caso) tutto è possibile.

Un esempio che dovrebbe aiutare anche chi non ha così tanti chili da perdere: se ce l’ha fatta Mario, per voi dovrebbe essere un gioco da ragazzi.

 

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons