Troppo zucchero? Rischio raddoppiato di patologie cardiovascolari

zuccheroChe lo zucchero facesse male non è esattamente un mistero. I dietologi lo sanno da un po’, e lo sanno anche i medici generici. Quello che però non si sapeva, almeno fino all’uscita di questa ricerca, è che lo zucchero potrebbe addirittura raddoppiare le possibilità di contrarre una patologia cardiovascolare mortale.

E’ questo il risultato di uno studio recentemente pubblicato da un team di ricercatori statunitensi, che ha analizzato le abitudini alimentari di due gruppi di controllo, il primo che assumeva una quantità moderata di zuccheri, e il secondo invece che consumava una quantità eccessiva di zuccheri.

Raddoppiato il rischio di infarti

Addirittura raddoppiato il rischio di infarti. Una scoperta assolutamente scioccante, dato che almeno fino ad oggi si credeva che i principali responsabili delle problematiche di questo tipo fossero i grassi.

I soggetti più a rischio sarebbero dunque quelli che consumano in abbondanza bevande zuccherate, e che esagerano con i dolci, soprattutto se di sesso maschile.

Una scoperta che rilancia la sfida degli Stati Uniti contro gli zuccheri, e che, almeno per il momento, è purtroppo completamente ignorata dalle autorità del nostro paese, che non hanno ancora ritenuto giusto intervenire da un lato sulla prevenzione, e dall’altro sul contenimento del consumo di questo tipo di prodotti.

Occhio ai cibi light

Bisogna fare attenzione ai cibi light, che in genere rimpiazzano il contenuto in grassi con zuccheri complessi. Una vera e propria bomba ad orologeria, pronta ad esplodere quando meno ce l’aspettiamo.

Per vivere in forma è necessario non accontentarsi dei messaggi pubblicitari, ma leggere a fondo il contenuto informativo dell’etichetta, andando a discernere i singoli nutrienti, valutando la salubrità di un cibo non soltanto basandosi sulla quantità di grassi, ma anche su quella di zuccheri.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons