A dieta dopo la gravidanza: 5 motivi per farlo da subito

A dieta dopo la gravidanza 5 motivi per farlo da subitoRitornare subito in forma dopo la gravidanza è il desiderio di tutte le neomamme, soprattutto quando si sono accumulati troppi chili.

La necessità di perdere peso, però, non è legata solo a un fattore meramente estetico, ma anche e soprattutto a problema di salute.

Ecco almeno 5 validi motivi per mettersi a dieta subito dopo il parto.

A dieta dopo il parto

Per dimagrire dopo il parto non esiste un periodo standard perché sono molti i fattori da prendere in considerazione.

Bisogna, per esempio, tener conto della quantità di chili accumulati e del fattore allattamento che notoriamente influenza e non poco la strategia di dimagrimento.

In ogni caso, che si allatti o no, i medici raccomandano di non seguire una dieta ferrea subito dopo la nascita del bambino. L’ideale sarebbe perdere due chili il mese.

5 motivi per dimagrire dopo il parto

Anche se dimagrire dopo una gravidanza, richiede tempi che purtroppo non sono mai velocissimi, è bene attivarsi da subito per perdere i chili.

Tanti sono i buoni motivi per iniziare da subito a mettersi a dieta dopo il parto, noi qui ve ne indichiamo solo 5. Eccoli.

Depressione post-partum

Combinare una dieta bilanciata a un sano esercizio fisico è un ottimo punto di partenza per ottenere da subito buoni risultati. Un esercizio fisco dolce come l’AquaGym, oltre ad aiutare la perdita del peso, permette di rilasciare endorfine che combattono la depressione post-partum, migliorando l’umore e la fiducia in se stesse.

La cellulite e la tonicità

I rimedi per la cellulite e per ritrovare tono soprattutto nei muscoli addominali, diventano fondamentali nel dopo parto. Nei nove mesi di gravidanza i cambiamenti ormonali, l’aumento di peso e la sedentarietà favoriscono il presentarsi e l’acuirsi della cellulite e fanno perdere elasticità ai muscoli.

Perciò subito dopo il parto è necessario alimentarsi con cibi ricchi di fibre, bere circa due litri di acqua oligominerale il giorno, limitare il consumo di sale e alimenti salati che possono provocare ritenzione idrica e fare attività fisica costante e mirata.

La glicemia

Le gestanti in sovrappeso corrono un rischio maggiore di soffrire di insulinoresistenza, glicemia alta e ipertensione. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’aumento eccessivo di peso durante la gravidanza anche quando non provoca obesità, è in grado aumenta il rischio di tali patologie.

Dimagrire dopo il parto serve a minimizzare i rischi. In particolare, se durante la gravidanza si è sofferto di diabete gestazionale, è indispensabile perdere peso dopo il parto per scongiurare il rischio di ammalarsi di diabete.

Sovrappeso e osteoartrite

Il sovrappeso accumulato durante una gravidanza provoca una maggiore pressione sulle articolazioni e sulle cartilagini che si usurano più facilmente. Inoltre, il sovrappeso, provoca infiammazioni alle articolazioni aumentando il rischio di osteoartrite.

Dimagrire allevia i sintomi dolorosi. Basti pensare che perdere almeno il 5% del proprio peso può far diminuire il carico di lavoro delle ginocchia, del femore e della parte bassa della schiena riducendo in modo considerevole l’infiammazione.

Sovrappeso e cistifellea

I chili in eccesso fanno aumentare anche il rischio di soffrire di problemi alla cistifellea. Chi è in sovrappeso, infatti, produce una quantità maggiore del normale di colesterolo, una sostanza simile ai grassi che si trova nell’organismo e rappresenta un fattore di rischio per i calcoli biliari.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons