Dieta e camminata: quanto camminare per dimagrire?

Dieta e camminata quanto camminare per dimagrireNon è un segreto per nessuno che camminare faccia bene al corpo e alla mente.

La passeggiata quotidiana è un vero toccasana per l’organismo e un’ottima alleata di qualsiasi dieta.

Ma quanto bisogna camminare al giorno per ricevere benefici da questa sana attività fisica?

Dimagrire camminando

Per dimagrire camminando bisogna scacciare dalla nostra vita la pigrizia: il suo posto dovrà essere occupato dalla costanza e dalla buona volontà.

Ovviamente la passeggiata da sola non può fare miracoli, ma se abbinata a un regime alimentare sano, può dare davvero risultati inaspettati.

Per prima cosa dunque, è necessario cambiare stile di vita. Bisogna organizzarsi la giornata in modo da ritagliarsi almeno mezz’ora al giorno per passeggiate mattutine, serali o pomeridiane.

Se gli impegni sono tali da impedire il mantenimento di questo programma, si può concentrare la camminata in un paio d’ore due volte a settimana.

I benefici della camminata

Camminare aumenta il ritmo del metabolismo e questo porta a consumare più calorie e bruciare più grassi.

Camminare è anche una delle attività più efficaci per ridurre il livello di stress, spesso una delle cause principali del sovrappeso.

Camminare aumenta l’efficienza del cuore. Infatti, il muscolo cardiaco è composto di fibre capaci di contrarsi per pompare sangue.

Durante le attività fisiche aerobiche a ogni suo battito il cuore mette in circolo più sangue e, quindi, più ossigeno. Ecco perché camminando, si ha una maggiore ossigenazione dei muscoli e degli altri organi.

Come camminare

Per essere efficace una camminata bisogna tenere un buon passo e una velocità costante. S’inizia gradatamente, aumentando ogni giorno sia il percorso sia la velocità.

Per controllare i propri miglioramenti, un contapassi sarebbe molto utile. Altra regola da seguire, è scegliere percorsi non molto pianeggianti: le salite sono più difficili da fare ma di sicuro aiutano di più a bruciare grassi.

Quanto camminare per dimagrire

Ufficialmente l’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che per dimagrire e mantenersi in forma e in salute bisogna camminare ogni giorno almeno per tre chilometri, che corrispondono a circa 5.000 passi.

Basterebbe questo per contrastare malattie gravi come obesità, diabete, patologie cardiovascolari e anche cancro.

Molti personal trainer, invece, affermano che un soggetto sano può perdere peso più velocemente se conta 10.000 passi al giorno. In questo caso i chilometri da percorrere a passo più o meno sostenuto diventano sei.

Consigli

Ecco qualche consiglio per chi vuole iniziare a dedicare un’ora al giorno a una salutare camminata.

E’ buona norma prima di iniziare la camminata, fare un paio di minuti di pre-riscaldamento sul posto aiutandosi con qualche esercizio di respirazione.

Iniziare a camminare a passo spedito per circa 15 minuti. Fermarsi e fare tre minuti di stretching. Ricominciare a camminare velocemente per altri 12 minuti. Fermarsi per eseguire tre minuti di esercizi cardio.

Ricominciare a camminare velocemente per altri 12 minuti. Fermarsi di nuovo per tre minuti di stretching. Negli ultimi venti minuti si ritorna a camminare a passo normale.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons