Dieta del pompelmo: funzionamento e piano

Dieta  del pompelmo: funzionamento e pianoLa dieta del pompelmo è una dieta facile da seguire perché, sfruttando tutte le proprietà benefiche di questo frutto, dà ottimi risultati in poco tempo.

Diamo uno sguardo al suo funzionamento e al più tradizionale piano alimentare.

La dieta del pompelmo

La dieta del pompelmo è stata importata dall’America più o meno negli anni 70.

Fu proprio qui che alcuni ricercatori riuscirono a provare la correlazione tra il consumo di quest’agrume e la perdita di grasso corporeo.

In particolare è stato visto che si perde grasso soprattutto nel punto vita. Si tratta di una dieta di 1200 calorie al giorno, perciò non è consigliabile seguirla per periodi prolungati.

Il pompelmo è un frutto dalle molteplici virtù. Ricco di vitamine, sali minerali e fibre, riduce notevolmente la fame poiché aumenta il senso di sazietà.

E’ anche un efficace antiossidante e un ottimo alleato dell’intestino poiché facilita il transito degli alimenti.

Il pompelmo, in più, velocizza il metabolismo degli zuccheri, bruciandoli molto in fretta e impedendo a essi di accumularsi sotto forma di cuscinetti di grasso.

Per tutti questi motivi è un valido alleato per perdere peso, tanto che eminenti nutrizionisti sono convinti che faccia dimagrire anche senza seguire una vera e propria dieta del pompelmo.

In pratica non è necessario cambiare abitudini alimentari, ma basta solo mangiare mezzo pompelmo, o bere il suo succo senza zucchero, prima di ogni pranzo per avere una perdita di peso di circa tre chili in un mese.

Il piano alimentare

Il piano alimentare tradizionale della dieta prevede cinque pasti il giorno: colazione, spuntino di metà mattino, pranzo, merenda e cena. Ecco il menù di una giornata tipo.

  • Mattino. Bere tre bicchieri di acqua e una spremuta di pompelmo senza zucchero, oppure si può mangiare il frutto intero.
  • Spuntino di metà mattinata. Mangiare un pompelmo intero oppure berne una spremuta.
  • Pranzo. Insalata mista con radicchio, mais, finocchio, sedano, rucola, pomodori e qualche spicchio di pompelmo. Condite l’insalata con olio extravergine di oliva, poco sale, aceto di mele o limone.
  • Merenda pomeridiana. Una macedonia di frutta a piacere con l’aggiunta di pompelmo.
  • Cena. Carne bianca magra alla piastra insaporite con spezie a scelta. Si possono usare peperoncino, cherry, timo, alloro, maggiorana, origano e quant’altro. Il contorno vedrà verdure cotte o crude condite con succo di pompelmo.

Come in ogni dieta è bene bere circa due litri di acqua il giorno. Gli alimenti dei pasti principali possono essere invertiti. Per esempio si può consumare bresaola, tonno, o carne bianca a pranzo e fare cena con una bella insalata mista.

Consigli

La dieta del pompelmo non è adatta a chi soffre di gastrite o di reflusso gastro esofageo. Inoltre, l’uso del pompelmo è molto sconsigliato durante alcune terapie farmacologiche.

Non va bene con i farmaci che curano le patologie cardiache, con le statine, i sedativi, gli antistaminici e alcuni antibiotici perché questo frutto ne potenzia gli effetti collaterali.

Perciò, prima di fare la dieta del pompelmo o di assumere quantitativi eccessivi del succo di tale frutto, è necessario consultare il proprio medico.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons