Caffè e diuresi: si può bere mentre si è a dieta?

Caffè e diuresi si può bere mentre si è a dietaIl caffè, la nota miscela aromatica di chicchi tostati, è la bevanda che accompagna le giornate di gran parte dell’umanità fin dalle prime ore del mattino.

Oggi al caffè si riconoscono, oltre a insospettate capacità terapeutiche, anche benefici effetti dimagranti.

I benefici del caffè

Il caffè se preso al momento giusto e nella giusta misura diventa un prezioso alleato per migliorare molte funzioni dell’organismo.

Bevuto al mattino, ha un effetto diuretico poiché tende a far dilatare le reni.

Questo processo aumenta la formazione di urina la cui escrezione permette di eliminare dall’organismo le sostanze di rifiuto accumulate nell’organismo.

Dopo pranzo un buon caffè aiuta la digestione perché aumenta la peristalsi intestinale prevenendo così la comparsa di costipazione e stitichezza.

A metà pomeriggio è un buon energizzante. Migliorando le condizioni respiratorie e la capacità di contrazione muscolare, allenta la sensazione di sonno e di stanchezza.

Anche se la sera molti lo evitano per paura di non dormire, è bene sapere che una buona tazzina di caffè è molto utile per chi deve lavorare o studiare di notte poiché stimola i centri celebrali.

Caffè e dieta, la diuresi

Il caffè oltre ad aiutare la digestione, grazie alla dilatazione delle arterie renali, aiuta anche a eliminare i chili di troppo agendo proprio sulla diuresi.

Ovviamente non bisogna abusarne per non provocare un eccesso di nervosismo con conseguente aumento di cortisolo noto come ormone dello stress.

Per avere un effetto positivo di dimagrimento con la caffeina contenuta nel caffè ci si deve attenere alla quantità tollerata che è di circa 200/400 milligrammi pro die.

Superare questa dose potrebbe comportare un aumento della sensazione di fame e un eccesso di nervosismo.

La caffeina agisce anche come stimolatore di energia e aiuta a metabolizzare grassi. Favorisce la combustione di acidi grassi producendo energia.

In pratica la caffeina stimola il metabolismo aiutando l’organismo a consumare durante la digestione un numero maggiore di calorie e a diminuire la sensazione di fame.

Bevendo caffè, dunque, si rimane attivi più a lungo senza avvertire il bisogno di assumere altri alimenti.

La caffeina ha anche una funzione anti-edematosa che stimola il drenaggio e la rimozione dei liquidi stagnanti, non a caso è molto usata nell’applicazione cosmetica per i rimedi contro la cellulite.

Le dosi consigliate

Un soggetto sano può bere tre o quattro tazzine il giorno. Quando si è a dieta, è bene consumarlo senza l’aggiunta di zucchero, latte o panna. Una tazzina di caffè ha solo due calorie, una quantità irrisoria che può lievitare a ben 25,5 calorie con un solo cucchiaino di zucchero.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons