Tv durante i pasti? Mangerai peggio!

tvUn nuovo studio dell’Università di Minneapolis ha dimostrato una correlazione che i dietisti già sospettavano da un po’. Guardare la tv o interagire con dispositivi elettronici durante i pasti danneggia la qualità della nostra alimentazione, e anche quella delle persone delle quali dovremmo prenderci cura durante pranzo e cena, come bambini e adolescenti.

Le famiglie che tengono la TV accesa durante i pasti, oltre che a comunicare meno tra di loro, tendono a consumare meno porzioni di frutta, rimpiazzandole con cibi ricchi di zuccheri e grassi. Niente di più pericoloso per le famiglie, il tutto in un periodo storico che vede aumentare, e di molto, i tassi di obesità anche nel nostro paese.

Spegnere tutto, e subito

Va spento tutto. Dobbiamo dedicare 20-30 minuti ad ogni pasto, comunicando con i membri della nostra famiglia e soprattutto stando attenti a quello che consumiamo e a quello che portiamo in tavola. Un’attenzione che si fa fondamentale soprattutto per i più giovani membri delle nostre famiglie, che hanno bisogno tanto della nostra attenzione mentale che di quella alimentare.

Quindi basta con cellulari, videogiochi e lettori mp3. Bisogna recuperare, dicono gli specialisti dell’Università di Minneapolis, le abitudini di una volta, quando il momento dei pasti era il momento che consentiva alla famiglia di stare insieme, parlare e consumare un pasto salutare.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons