Bevande Gassate: crollo nelle vendite – c’entra la paura di ingrassare

cola-sodaSecondo i dati recentemente raccolti da Nielsen, e analizzati da Wells Fargo, anche il 2013 si chiuderà con un segno meno per l’industria delle bevande gassate. L’ennesimo ribasso, che prosegue un trend nato anni fa e che sembra ormai non avere alcuna intenzione di arrestarsi.

Meno 2% in America, patria di questo genere di alimenti, e cifre analoghe anche nel nostro paese, dove in realtà non siamo stati mai dei gran consumatori di questi prodotti.

Una notizia che farà rallegrare i dietologi, che ormai da anni conducono una lotta senza quartiere contro queste bevande, e che possono finalmente gioire dei risultati conseguiti.

Un pubblico più attento

Si cominciano ad osservare comportamenti da pubblico più attento anche dove tradizionalmente si faceva davvero troppa poca attenzione ad una alimentazione sana e alla linea. Stati Uniti e Europa, che negli ultimi anni si erano lasciati andare verso un regime ricco di alimenti non sani, stanno cominciando a dire di no alle bibite gassate.

Parliamo di quelle bevande molto zuccherate, come cola, aranciata, limonata industriale e chinotti che fino a pochissimi anni fa erano diventate compagne fisse dei nostri pasti, e che oggi finalmente cominciano invece a visitarci meno di frequente.

Non hai ancora smesso? Segui il trend

Se non hai ancora smesso, è tempo per te di seguire il trend. Le bevande zuccherate sono quanto di peggio puoi assumere, tanto per la tua linea quanto per la tua salute.

Non ci sono davvero motivi per consumarle, e dovresti smettere subito.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons