Perché mangiare tanta pasta fa ingrassare?

Perché mangiare tanta pasta fa ingrassareLa pasta spesso è bandita dalle diete perché accusata di essere nemica giurata della linea.

Ma è davvero così o si tratta solo di pregiudizi. E quando la pasta fa davvero ingrassare?

Quando la pasta fa ingrassare?

Molti nutrizionisti hanno chiarito che quando la pasta è consumata in modo responsabile, non è responsabile di nessun aumento di peso.

La pasta è costituita da carboidrati complessi, elementi indispensabili di ogni dieta poiché, trasformandosi in glicogeno, diventano la nostra principale fonte energetica del nostro corpo.

La quantità di pasta che deve consumare un individuo adulto è di circa 70 grammi il giorno, con variazioni in alto o in basso a seconda della costituzione e del metabolismo basale.

Se si supera tale dose e non si svolge alcuna attività fisica, si corre davvero il rischio di ingrassare. I carboidrati in eccesso, quando non sono utilizzati dai muscoli, si trasformano in riserve di energia dando origine agli accumuli di grasso.

L’importanza della cottura della pasta

La pasta deve essere cotta al dente. Prima perché consumata al dente, è più digeribile, e poi perché più la pasta è cotta e più aumenta il suo indice glicemico.

Un indice glicemico molto elevato stimola una maggiore secrezione di insulina che è il principale ormone responsabile dell’ingrassamento.

L’insulina è essenziale sia per il tessuto muscolare sia per quello adiposo. Se al consumo di pasta segue una qualsiasi attività fisica, l’azione anabolica dell’insulina si concentrerà verso il tessuto muscolare.

Se, di rimando, all’assunzione di pasta segue una vita sedentaria, l’insulina prodotta in eccesso sposterà la sua azione anabolica verso il tessuto adiposo.

La conseguenza di questo processo sarà, appunto, un eccessivo accumulo di grasso.

Proprietà nutritive della pasta

La pasta è ricca di vitamine del gruppo B e di fosforo. Contiene anche un po’ di ferro e di sodio.

I valori nutrizionali per 100 grammi di pasta sono: 371 calorie, 1,52 grammi di grassi, 74,67 di carboidrati, 13,04 di proteine, 3,2 di fibre e 9,9 grammi di acqua.

Come si può notare la pasta di per sé non è un alimento che può causare aumento di peso.

Si deve solo avere l’accortezza di consumarla nella giusta quantità e di condirla con ingredienti mediterranei come pomodoro fresco, verdure, legumi, pesce e il nostro ottimo olio extravergine d’oliva.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons