Una dieta sana? Solo per i ricchi

crisi ciboTra i grandi drammi causati dalla crisi economica che stiamo affrontando, c’è anche quello della dieta. Secondo il Centro di Ricerca Barilla, sarebbero infatti solo i ricchi a potersi permettere una dieta come si deve.

Tutti sappiamo che per vivere bene e a lungo è necessario basare la propria dieta su cereali integrali, carni magre e almeno 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, ma se la possono permettere davvero tutti?

Il problema sarebbe quello dei costi. Frutta e verdura sono ormai alle stelle, e c’è davvero poco spazio di manovra per chi fa fatica ad arrivare alla fine del mese.

Cibi grassi (ed economici) sotto inchiesta

A destare le preoccupazioni dei dietologi sono i cibi grassi ed economici, che sono in genere ricchi di grassi saturi e che fanno, pertanto, male alla salute.

Si tratta di alimenti pessimi, che però arrivano sulle tavole degli italiani soprattutto perché costano poco. Si, non si dovrebbe tagliare sul cibo, ma per qualcuno davvero non c’è alternativa.

I ricchi, almeno in questo caso, non piangono

Diversa la situazione di chi, anche durante la crisi, è riuscito a mantenere un livello di reddito adeguato. E’ per loro che si aprono tutte le porte del mangiare bene: dal cibo biologico alle porzioni di frutta, dalle carni magre (e spesso purtroppo costose) fino agli alimenti più raffinati sul piano nutrizionale, non c’è niente che la classe alta e medio alta non possano permettersi.

Come resistere?

Si può mangiare bene anche senza spendere molto. Bisogna soltanto tornare alle nostre vecchie abitudini, che erano fatte di cibi di stagione preparati in casa, senza ricorrere ai cibi preparati industrialmente, che saranno sì economici e pratici, ma che non fanno bene alla nostra dieta.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons