L’America pronta a proibire i grassi trans

cibi grassi transQuando pensiamo agli Stati Uniti, pensiamo a quel paese dove l’obesità è dilagante, la dieta di pessima qualità e dove grassi e zuccheri sono alla base dell’alimentazione nazionale.

Non penseremmo mai ad un paese pronto ad alzarsi in piedi, e a dare un taglio definitivo ai grassi trans, tra i nutrienti più dannosi per il nostro organismo.

E’ proprio questo quello che è trapelato negli ultimi giorni: la Food and Drug Administration potrebbe proibire tra qualche settimana i grassi trans, che diventerebbero “nutriente non adatto agli umani” e quindi destinato a sparire da menù e scaffali.

Vediamo insieme il nucleo della proposta.

Non più adatti per l’alimentazione umana

Il trucco, se così si può dire, legislativo, sarà quello di dichiarare i grassi trans non più generalmente adatti all’alimentazione umana. Questo vorrà dire che chi vorrà usarli per preparazioni alimentari, dovrà dimostrare scientificamente la loro salubrità.

Si tratta di qualcosa di fondamentalmente impossibile, data che la quasi totalità degli studi sembrano concordare sulla nocività dei grassi trans, e sulla necessità di eliminarli dalla dieta senza se e senza ma.

Sarà un duro colpo non per solo per i grandi marchi, ma anche per quei piccoli produttori che vanno alla guerra dei prezzi cercando di risparmiare qualcosa sugli ingredienti, sostituendo grassi salutari con i più dannosi grassi idrogenati.

McDonalds e gli altri giganti del fast-food sono salvi?

Si, sono salvi. Sono ormai più di dieci anni che queste aziende hanno cominciato a ridurre la quantità di grassi trans dai loro prodotti, a causa delle campagne stampa che ne sottolineavano la nocività.

Ci vorrà poco per eliminarli completamente, con ripercussioni minime sui costi che saranno probabilmente traslate direttamente sui consumatori.

Discorso a parte per i nostri produttori, che usano ancora grassi idrogenati nei loro prodotti con una certa nonchalance. Chissà se l’Europa seguirà l’esempio per una volta positivo degli USA.

Noi intanto vietiamoli a casa. Controlliamo le etichette, e nel caso della presenza di grassi trans, non acquistiamo il prodotto in questione.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons