Dieta South Beach: piano, trucchi e risultati

Dieta South BeachLa dieta South Beach è un regime alimentare studiato ed elaborato da Arthur Agatston, cardiologo e direttore del centro di prevenzione cardiaca del Mount Sinai di Miami Beach.

Questa dieta propone un regime alimentare abbastanza equilibrato e facile da sostenere senza particolari sacrifici.

La strategia alimentare del dott. Agatston è reperibile nel libro intitolato “The South Beach Diet: The Delicious, Doctor-Designed, Foolproof Plan for Fast and Healthy Weight Loss”.

La dieta South Beach contro i carboidrati ed i grassi

La dieta South Beach mira alla restrizione dei carboidrati ed all’assunzione dei tipi di grassi ritenuti meno dannosi per l’organismo umano.

Secondo gli studi effettuati dal cardiologo americano, i carboidrati vengono digeriti troppo rapidamente dal nostro corpo, comportando una notevole crescita del livello di insulina presente nel sangue. L’insulina è l’ormone dedito a bruciare gli zuccheri, aumentando il livello di questo ormone, aumenta anche il nostro desiderio di mangiare altri carboidrati e zuccheri.

Questo circolo vizioso di sovralimentazione di carboidrati e zuccheri produce elevati aumenti del livello d’insulina presente nel nostro organismo, mettendoci a rischio di malattie cardiovascolari.

Il consiglio proposto dalla dieta South Beach è rappresentato dal assecondare la nostra fame con alimenti sani, alimenti meno dannosi per il nostro organismo. Alimenti denominati carboidrati “buoni”.

Il programma della dieta South Beach

La dieta South Beach promette il dimagrimento di 4-6 chili nelle prime 2 settimane, garantendo anche la salvaguardia della salute.

I punti fondamentali da dover seguire sono 4.

  • Usare come condimento solo l’olio extravergine d’oliva
  • Tre pasti bilanciati giornalieri più 2 spuntini, uno di metà mattinata ed uno di metà pomeriggio
  • Assumere porzioni non esagerate di uova, formaggi, carni e pesce
  • Almeno per le prime due settimane, eliminare completamente i dolci

Il programma completo della dieta South Beach si divide in 3 fasi diverse.

Fase 1

La prima fase della dieta South Beach rappresenta la fase più difficile da seguire. Queste prime due settimane rappresenteranno una rottura totale del vostro consueto regime alimentare.

Dovrete eliminare tutti i carboidrati e gli alimenti contenenti amido. Vietato assumere pane, riso, pasta, patate, prodotti infornati, frutta, carote, pomodori, barbabietole, mais e cipolle. In questa fase sono ammesse per la vostra alimentazione solo le verdure a bassissimo indice glicemico.

Sono vietate inoltre tutte le bevande alcoliche. In questa prima fase dovrete disintossicare completamente il vostro organismo dai carboidrati. Potrete mangiare pochi alimenti, ma senza limitazioni legate al peso o alle calorie. Ovviamente è sempre meglio non esagerare con le dosi.

Ecco un esempio di dieta per la prima fase della dieta South Beach

  • Mattina: 2 uova, prosciutto cotto, centrifugato di verdure e the o caffè decaffeinato
  • Metà mattina: ricotta magra accompagnata da sedano
  • Pranzo: filetto di pesce magro accompagnato da insalata verde
  • Pomeriggio: yogurt magro
  • Cena: petto di pollo alla piastra con spinaci al vapore

Fase 2

La seconda fase della dieta South Beach premierà la vostra costanza con la reintroduzione di alcuni alimenti contenenti amidi. Potrete assumere cereali integrali, alcuni frutti, zuccheri semplici ed un paio di bicchieri di vino al giorno.

La durata di questa fase non è calcolabile. La fase 2 avrà termine al raggiungimento del vostro peso ideale.

Ecco un esempio di dieta per la seconda fase della dieta South Beach

  • Mattina: 1 toast di pane integrale con formaggio e prosciutto cotto, centrifugato di verdure e the o caffè decaffeinato
  • Metà mattina: mela verde e crostini di pane integrale
  • Pranzo: riso integrale e insalata mista. Se volete vi potete concedere un bicchiere di vino rosso
  • Pomeriggio: yogurt magro e cereali
  • Cena: salmone ai ferri, carote e frutti di bosco. Se volete vi potete concedere un bicchiere di vino rosso

Fase 3

Una volta raggiunto il vostro peso ideale potrete iniziare la terza fase della dieta South Beach. Questa fase è detta di mantenimento.

La durata di quest’ultima fase è eterna. Il dott. Agatston consiglia di seguire questa fase e questo regime di alimentazione per tutta la vita.

Il consumo di alimenti è abbastanza libero, ogni giorno potrete assumere tre porzioni di cereali e tre di frutta. L’importante sarà seguire i principi portanti della dieta South Beach. Non assumere in larga scala carboidrati e grassi e tenere sempre in considerazione l’indice glicemico.

La dieta South Beach promette di essere un valido aiuto al raggiungimento del nostro peso ideale ed un rimedio efficace contro diabete e malattie cardiovascolari.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale della dieta.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons