I 5 condimenti peggiori per la dieta

maionese dietaQuando si parla di stare a dieta, non è solo questione di cosa mangiamo, ma anche di come lo cuciniamo e come lo condiamo.

Dati alla mano, i condimenti sono uno dei problemi più importanti per chi è in sovrappeso.

Il loro abuso è una delle abitudini più difficili da eradicare, anche nel caso in cui di forza di volontà per affrontare una dieta ne abbiate da vendere.

Certo, non sono tutti uguali, e qualcuno potremo continuare ad usarlo con moderazione, mentre quelli che leggerete tra poco dovreste cercare di rimuoverli a tutti i costi.

Signore e signori, oggi facciamo un viaggio nei condimenti peggiori per il nostro corpo e per la nostra dieta, tenetevi forte.

5. Maionese

La maionese è molto grassa, ma non è il solo problema. Quelle preparate industrialmente fanno largamente uso di grassi idrogenati e di oli decisamente meno di qualità di quello d’oliva. Per coprire il saporaccio delle materie prime non esattamente di prima qualità, vengono aggiunti anche aromatizzanti e correttori di sapidità. 

Roba da impallidire, e non per le calorie. Se proprio non riuscite a farne a meno, preparatela a casa, scegliendo uova biologica e olio d’oliva di qualità.

4. Panna

Cari lettori, sono finiti i tempi durante i quali potevamo impunemente rovesciare confezioni e confezioni di panna nei nostri primi. La musica è finita, gli amici se ne vanno, e voi rimarrete con le vene intasate dai grassi saturi contenuti in questo derivato del latte.

In molte ricette potete rimpiazzarla con lo yogurt greco, più sano e più gustoso.

3. Salse per l’insalata

Queste porcherie indegne sono arrivate, purtroppo, anche dalle nostre parti. Scrivono SENZA GRASSI a caratteri fosforescenti, vi promettono (falsamente) una cena salutare, dato che state pur sempre mangiando insalata, la quintessenza di una dieta.

La verità è che sono senza grassi, ma strapiene di zuccheri. Girate la confezione, date uno sguardo alla tabella nutrizionale, poi buttate tutto nella spazzatura.

2. Salse barbecue e simili

Una volta c’era la maionese, poi arrivò il ketchup, poi piano piano tutte le altre salse. Sta di fatto che ora il banco salse del supermercato è lungo un paio di chilometri, e possiamo trovarci praticamente di tutto.

Sempre dagli States sono cominciate ad arrivare anche le salse barbecue. Un sapore che ricorda veramente da lontano quello delle vere salse usate nei barbecue americani, e che contiene due volte le calorie, due volte i conservanti e due volte gli aromatizzanti di quelle preparate in casa.

Da lasciare al supermercato, o rispedire direttamente in America.

1. Ketchup

Il ketchup è forse il meno calorico dei condimenti che abbiamo analizzato oggi, ma andrebbe eliminato lo stesso, o comunque ridotto al minimo indispensabile.

Il loro contenuto in carboidrati è al 95% composto da zuccheri di pessima qualità, che dovremmo tenere lontani dalla nostra dieta costi quel che costi. Il resto è composto da pomodori stracotti, che hanno perso ogni tipo di nutriente, acqua e correttori di sapore. 

Vi piace il ketchup? Fatelo a casa.

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons