7 miti sul grasso corporeo che ti fanno vivere male

obesità e grasso corporeoDi stupidaggini nel mondo delle diete ne circolano parecchie. Sono tanto più dannose quanto più sono radicate. Quelle di cui ci occupiamo oggi sono leggende metropolitane sul grasso corporeo, bugie che non hanno nessuna base scientifica e che fanno vivere male milioni di persone che si mettono a dieta.

Il grasso corporeo non è qualcosa da ignorare, ma molte delle cose che si sentono a riguardo, anche da titolatissimi dietologi, sono stupidaggini che vanno trattate per quello che sono.

Eccovi sette miti sul grasso che hanno causato danni ai vostri regimi dietetici e al vostro cammino per tornare in forma.

7. Senza esercizio i muscoli si trasformano in grasso

Non esiste nel corpo umano una procedura in grado di trasformare i muscoli in sangue. Non importa quanto metaforicamente si stia parlando, questa è una cosa che semplicemente non sta in piedi.

Quando si smette di fare esercizio, i muscoli possono perdere volume e tono, ma mai trasformarsi in grasso corporeo.

6. Puoi perdere grasso localizzato

Non esistono tecniche per perdere il grasso localizzato, se non quelle di tipo chirurgico. L’unico modo per perdere i chili sui fianchi, sui glutei o sulla pancia è ridurre la quantità di grasso corporeo in generale.

Fate scendere la percentuale di grasso sul totale, e vedrete che anche pancia e fianchi torneranno al loro posto.

5. Il grasso corporeo deve essere il minimo possibile

Si tratta di una stupidaggine pericolosa. Il nostro corpo ha bisogno di una certa percentuale di grasso, al di sotto della quale c’è rischio di complicazioni e di patologie. La percentuale ottimale per le donne è del 20-25%, mentre quella per gli uomini è del 10-15%.

No, gli uomini non devono essere più magri, hanno solo una conformazione fisica diversa.

4. La cellulite è diversa dal grasso

Sembra diversa, ma non lo è. anche se si manifesta con la sua caratteristica buccia d’arancia, la cellulite è in tutto e per tutto grasso corporeo.

Volete eliminarla? Perdete grasso corporeo in generale, e vedrete che anche l’odiatissima cellulite sparirà.

3. E’ inevitabile ingrassare dopo una certa età

No, non è inevitabile. Bisogna aggiustare la propria dieta e il proprio stile di vita, dato che il metabolismo dopo i trenta comincia a bruciare meno e a bruciare più lentamente.

Servono porzioni più piccole e un po’ di esercizio fisico in più. Ci sono tantissimi settantenni in perfetta forma.

2. Il grasso è il più importante fattore di rischio per la salute

Il grasso in eccesso è pericolosissimo, ma è ancora molto al di sotto dei livelli di pericolosità di fumo, abuso di alcol, abuso di farmaci e tante altre pessime abitudini.

Questo non vuol dire che potete ingrassare quanto volete. Questo vuol dire dare il peso giusto alle cose.

1. Le persone magre non si ammalano di diabete

Quello tra diabete e peso corporeo è un rapporto di causalità che non esiste. Ci sono tantissime persone magre che sono purtroppo colpite da diabete, e tante persone in sovrappeso che invece non ne soffrono.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons